Italia markets open in 2 hours 1 minute
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.392,36
    -271,14 (-0,91%)
     
  • EUR/USD

    1,2028
    -0,0032 (-0,26%)
     
  • BTC-EUR

    40.615,22
    +1.617,59 (+4,15%)
     
  • CMC Crypto 200

    980,01
    -6,64 (-0,67%)
     
  • HANG SENG

    29.089,22
    -363,35 (-1,23%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

Cambio EUR/USD: Febbraio si Apre con le Incertezze sulle Misure di Stimolo USA

Alberto Ferrante
·2 minuto per la lettura

Il cambio EUR/USD si trova nella seduta di oggi, la prima del mese di Febbraio 2021, alle ore 8:45, a quota 1,2124.

La resistenza più immediata è fissata a quota 1,2190 mentre la prima fascia di supporto ritorna ad essere quella a 1,2087, a cui seguirà eventualmente quella a quota 1,2060, che si è già più volte rivelata sufficientemente solida nel corso della scorsa settimana, quando l’euro ha mostrato nuovi segnali di debolezza.

Quest’oggi, un rialzo sopra quota 1,2125 indicherebbe la presenza di importanti volumi d’acquisto tali da spingere in crescita il cambio anche fino a quota 1,2190 o 1,22.

In alternativa, il cambio EUR/USD potrebbe riprendere a calare dopo le sedute movimentate della settimana scorsa per spingere il cambio anche fino al supporto di 1,2059 ed eventualmente (ipotesi ancora remota) tentare di raggiungere il valore tondo di 1,20.

Nel complesso, rispetto alle settimane scorse, l’euro sta ritornando a muoversi con un ritmo meno deciso, a causa delle numerose incertezze legate al Covid-19.

Alcuni appuntamenti della prima settimana di Febbraio 2021

La settimana attuale non sarà particolarmente ricca di market movers e dunque l’attenzione degli investitori continuerà a concentrarsi sulle decisioni di politica monetaria e sulle misure di stimolo statunitensi, la cui entità resta ancora incerta.

Per questa ragione, al netto di importanti shock esterni, il prezzo si muoverà probabilmente tra quota 1,2070 e 1,23, probabilmente con una sostenuta volatilità nel corso della settimana.

Occorre comunque sottolineare, come appuntamenti macroeconomici di maggiore rilievo, le richieste settimanali statunitensi di sussidi di disoccupazione e le prospettive dell’indice PMI Markit, mentre per l’Eurozona i due appuntamenti fondamentali sono quelli con il bollettino economico e con i dati aggiornati sulle vendite al dettaglio in Germania.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: