Italia markets open in 8 hours 28 minutes
  • Dow Jones

    30.303,17
    -633,83 (-2,05%)
     
  • Nasdaq

    13.270,60
    -355,47 (-2,61%)
     
  • Nikkei 225

    28.635,21
    +89,01 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,2107
    -0,0062 (-0,51%)
     
  • BTC-EUR

    25.059,30
    -1.722,55 (-6,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    615,55
    -24,37 (-3,81%)
     
  • HANG SENG

    29.297,53
    -93,77 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    3.750,77
    -98,85 (-2,57%)
     

Cambio EUR/USD: il Fiber resta Sopra 1,22 mentre l’Indice del Dollaro USA torna a Contrarsi

Alberto Ferrante
·2 minuto per la lettura

Il cambio EUR/USD nella seduta di ieri è rimasto intorno a quota 1,22 dopo essersi portato in più netto rialzo nel corso di una sessione comunque caratterizzata da scarsi volumi.

L’euro si è comunque apprezzato in questi giorni con il raggiungimento dell’accordo sulla Brexit tra l’Unione Europea e il Regno Unito, esattamente come fatto dalla sterlina.

Con il 2020 che volge al termine, il sentiment degli investitori e la loro propensione al rischio sembrano infatti voler continuare a supportare una valuta più rischiosa come l’euro, soprattutto dopo la firma, da parte del Presidente Donald Trump, della nuova misura contro la pandemia per milioni di disoccupati americani.

Cambio EUR/USD ancora in rialzo: previsioni giornaliere

Con il cambio EUR/USD stamattina a quota 1,2249, l’andamento di breve termine si configura ancora rialzista, visto il superamento della primissima resistenza a quota 1,2214 che come previsto ha indicato la presenza di acquirenti.

Adesso, il cross potrebbe continuare a muoversi anche fino a quota 1,2298, la nuova soglia di resistenza.

Se il cambio euro dollaro dovesse portarsi invece sotto quota 1,2179, allora si potrebbe scatenare una corsa al ribasso anche fino a 1,2130.

Come già più volte evidenziato, però, fino a quota 1,21 non potrà parlarsi di una vera contrazione del Fiber in grado di frenare il rally della moneta unica, che continua a fare leva sulla debolezza del dollaro.

A tal proposito, alle ore 08:50 di oggi 29 Dicembre 2020 l’indice del dollaro statunitense si trova a 90,023 punti, ancora in lieve calo rispetto ai dati precedenti. Il ribasso delle ultime settimane, che porta l’indice ai minimi di due anni e mezzo circa, potrebbe presto spingere l’andamento anche sotto la soglia di supporto dei 90 punti, fino a un nuovo minimo di 89,6 punti.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: