Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.779,04
    +488,96 (+1,47%)
     
  • Nasdaq

    14.133,44
    +103,07 (+0,73%)
     
  • Nikkei 225

    28.010,93
    -953,15 (-3,29%)
     
  • EUR/USD

    1,1923
    +0,0058 (+0,49%)
     
  • BTC-EUR

    27.123,10
    -2.084,00 (-7,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    785,69
    -64,65 (-7,60%)
     
  • HANG SENG

    28.489,00
    -312,27 (-1,08%)
     
  • S&P 500

    4.215,75
    +49,30 (+1,18%)
     

Cambio EUR/USD: La Resistenza a 1,2250 Frena il Rally, Oggi Attenzione ai Dati Macro dall’UE

·2 minuto per la lettura

Giornata molto mossa, ieri, per il cambio EUR/USD, che ha corso verso i massimi di sei giorni sopra il livello di prezzo di 1,2250 (resistenza chiave) prima di ritirarsi in seguito ai dati macroeconimici statunitensi.

Già a metà sessione, infatti, il cambio si era riportato verso il livello di 1,2220 per raggiungere in serata 1,2210, mentre l’indice del dollaro statunitense si è avvicinato alla resistenza di 90 punti.

Previsioni giornaliere sul cambio EUR/USD

Per la giornata di oggi, una ripresa del trend rialzista potrebbe verificarsi qualora il cambio EUR/USD dovesse riuscire a raggiungere e superare il livello di 1,2260. In tal caso, il Fiber potrebbe tentare di raggiungere il livello di resistenza principale di 1,23 che nelle scorse sessioni ha sempre frenato il rally della moneta unica.

Un calo sotto il livello di supporto di 1,22 potrebbe invece aprire la strada a un’inversione di tendenza di entità e durata variabile, che sarebbe accelerata ulteriormente dalla rottura dei supporti intermedi di 1,2180 e poi di 1,2160 e 1,2130.

Attenzione anche alla fascia di prezzo compresa tra il livello di 1,2020 e 1,2040, ovvero tra la media semplice a 50 giorni e quella a 10 giorni.

Se il prezzo dovesse spingersi così in basso da intercettare questi valori, allora il cambio EUR/USD potrebbe definitivamente perdere la sua spinta rialzista per abbandonare i target più ambiziosi delle ultime settimane.

La giornata di oggi non sarà particolarmente ricca di spunti macroeconimici, ma si segnalano le vendite al dettaglio in Germania e il discorso della Presidente della BCE, Christine Lagarde, che potranno certamente influire sull’andamento della moneta unica.

Soprattutto con riferimento alle vendite al dettaglio, dopo il rialzo di Marzo 2021 gli investitori si attendono probabilmente un altro rimbalzo, che potrebbe contribuire a infondere fiducia rispetto alla ripresa dell’economia dell’Eurozona.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli