Italia markets open in 3 hours 1 minute
  • Dow Jones

    35.064,25
    +271,55 (+0,78%)
     
  • Nasdaq

    14.895,12
    +114,58 (+0,78%)
     
  • Nikkei 225

    27.822,37
    +94,27 (+0,34%)
     
  • EUR/USD

    1,1830
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • BTC-EUR

    34.037,34
    +436,47 (+1,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    991,52
    +15,63 (+1,60%)
     
  • HANG SENG

    26.196,77
    -7,92 (-0,03%)
     
  • S&P 500

    4.429,10
    +26,44 (+0,60%)
     

Cambio EUR/USD: Luglio si Apre in Netto Calo, Indice del Dollaro USA verso i 92,5 Punti

·2 minuto per la lettura

Il Cambio EUR/USD si mostra ancora fortemente ribassista dopo aver infranto ieri il principale supporto a 1,1880 e il successivo a 1,1850.

Stamattina, alle ore 8:25, il cambio EUR/USD è stabile a 1,1841 mentre l’indice del dollaro statunitense sfiora la resistenza a 92,5 punti.

Per il proseguimento della settimana, risulta più verosimile lo scenario ribassista, con una pressione sulla moneta unica che potrebbe aumentare fino a portarla al nuovo livello di supporto psicologico di 1,18.

Previsioni sul cambio EUR/USD

Il cambio EUR/USD ha raggiunto una soglia critica, a causa di un dollaro statunitense particolarmente solido che sta performando in maniera simile anche rispetto alle altre principali divise globali.

Il superamento del supporto principale a 1,1850 indica chiaramente che la pressione ribassista continua e potrebbe persino accentuarsi. Come sopra accennato, dunque, il principale livello di prezzo da monitorare per questa chiusura settimanale è quello di 1,18.

Il cambio EUR/USD sembra infatti voler dirigersi verso questo valore, senza alcun supporto tecnico di rilievo a frenare la corsa ribassista.

Se il Fiber dovesse superare anche questo livello di prezzo, allora si potrebbe assistere a un calo anche verso 1,1780 e poi ancora verso il supporto di 1,1750 che dovrebbe presentarsi particolarmente solido, bloccando eventuali nuovi ribassi.

Sul fronte rialzista, invece, va considerato innanzitutto come primo livello di resistenza quello di 1,1880 che in passato ha rappresentato una fascia di supporto molto rilevante.

Se il cambio EUR/USD dovesse vivere una prima fase di ritracciamento potrebbe infatti aspirare a raggiungere il livello di 1,1880 e persino quello di 1,19.

Una vera e propria inversione di tendenza si osserverebbe invece solo con un ritorno ai livelli di 1,1950 o con un consolidamento sopra la soglia di prezzo di 1,19.

Gli eventi macroeconomici di oggi, vendite al dettaglio tedesche in rialzo

Per la giornata di oggi, il market mover principale dall’Eurozona è quello legato alle vendite al dettaglio tedesche, che sono cresciute meno delle attese, per un +4,2% a livello mensile. La variazione annuale è ancora negativa, per un -2,4%.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli