Italia markets close in 5 hours 4 minutes
  • FTSE MIB

    25.274,59
    +188,04 (+0,75%)
     
  • Dow Jones

    35.058,52
    -85,79 (-0,24%)
     
  • Nasdaq

    14.660,58
    -180,14 (-1,21%)
     
  • Nikkei 225

    27.581,66
    -388,56 (-1,39%)
     
  • Petrolio

    71,86
    +0,21 (+0,29%)
     
  • BTC-EUR

    34.026,86
    +2.140,90 (+6,71%)
     
  • CMC Crypto 200

    942,46
    +66,23 (+7,56%)
     
  • Oro

    1.800,00
    +0,20 (+0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,1816
    -0,0010 (-0,08%)
     
  • S&P 500

    4.401,46
    -20,84 (-0,47%)
     
  • HANG SENG

    25.473,88
    +387,45 (+1,54%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.090,70
    +25,87 (+0,64%)
     
  • EUR/GBP

    0,8514
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CHF

    1,0798
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4848
    -0,0043 (-0,29%)
     

Cambio EUR/USD: Pressione Ribassista Spinge Sotto 1,19 in Attesa dei Dati sull’Inflazione UE

·2 minuto per la lettura

Il cambio EUR/USD ha perso ancora quota nell’ultima sessione di scambi, fermato solo dal supporto a 1,19 che già questa mattina si sta incrinando.

Il rialzo del dollaro USA continua evidentemente a pesare su una moneta unica che non pare in grado di riprendere terreno per portarsi verso la soglia di 1,20. Per il momento, i dati macroeconomici non hanno permesso all’euro di riprendere quota, ma attenzione alle prossime giornate ricche di appuntamenti.

Stamattina, alle ore 9:10, il cambio EUR/USD si trova precisamente a 1,1900 mentre l’indice del dollaro USA ha superato la prima resistenza a 92,10 punti e si avvia a conquistare il livello di 92,5.

Previsioni Prezzo EUR/USD

Inizialmente, nella giornata di ieri il cambio EUR/USD è scivolato fin sotto il livello di 1,1880 per poi riprendere quota verso 1,1910.

Attualmente, il mercato pare molto vicino al raggiungimento del livello di 1,1860 che ha fornito un elevato grado di supporto in passato, ma prima di questa soglia c’è il nuovo test della fascia di 1,1880.

Sotto questo livello di prezzo, è possibile che il cambio EUR/USD possa continuare a contrarsi rapidamente per raggiungere anche a un nuovo minimo relativo intorno a 1,17.

Per quanto concerne invece lo scenario rialzista, la pressione sta allontanando il cambio EUR/USD dal livello di 1,1915, ma un nuovo superamento di questo valore permetterebbe finalmente di provare a riprendere quota sopra 1,1950 per poi riportare il prezzo verso 1,20.

I principali market movers della settimana

Per il cambio EUR/USD sarà un continuo di settimana ricco di appuntamenti. Quest’oggi, si attendono i dati sull’occupazione in Germania e quelli sui consumi in Francia. Usciranno inoltre i dati preliminari sull’inflazione in Francia, Italia e nell’Eurozona in generale, che rappresenteranno il principale catalizzatore della giornata.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli