Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    48.584,20
    +580,98 (+1,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2167
    +0,0098 (+0,82%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8695
    +0,0013 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4743
    +0,0081 (+0,55%)
     

Cambio EUR/USD Sfiora la Resistenza a 1,1975: le Previsioni della Giornata

Alberto Ferrante
·2 minuto per la lettura

Sfruttando come possibile il rallentamento del dollaro statunitense, il cambio EUR/USD si è mosso ancora in rialzo nella sessione di ieri per approcciare la resistenza identificata con il livello di 1,1975, oramai vicinissima.

Alle ore 8:25 di oggi, infatti, il cambio EUR/USD si trova esattamente a quota 1,1973, ancora in lieve rialzo.

Quanto all’indice del dollaro statunitense, questo segna al momento 91,66 punti.

Previsioni giornaliere sul cambio EUR/USD

Prima di approcciare un’analisi tecnica in grado di prevedere a grandi linee i movimenti giornalieri del Fiber, considerando che non si attendono importanti market movers, occorre evidenziare come il target di medio periodo sia rappresentato dal livello di 1,20.

Come accennato anche nelle precedenti analisi, il valore immediatamente precedente, di 1,1990, rappresenta un importante cap del prezzo, poiché le scarse prospettive per una rapida ripresa dell’Unione Europea – legate prevalentemente alla lentezza nel deployment dei piani di vaccinazione – difficilmente saranno accantonate dagli investitori negli scambi delle prossime ore.

Tuttavia, il cambio EUR/USD potrebbe ancora stupire e nel medio periodo il superamento del livello di 1,20 potrebbe aprire la strada a nuovi rialzi con un target di prezzo di 1,22.

Per le prossime ore, intanto, il livello critico da monitorare è quello di 1,1975. Se il cambio EUR/USD riuscisse a superare stabilmente questo valore, allora il prezzo potrebbe muoversi verso la soglia di resistenza fissata, appunto, a 1,1990. Vista l’assenza di eventi macroeconomici sul fronte europeo, si può anche ipotizzare un consolidamento tra questi due valori.

Di contro, lo scenario ribassista sarebbe abilitato da un calo sotto il livello di 1,1950 e poi verso il supporto a 1,1880. Infranta questa fascia di prezzo, il cambio EUR/USD potrebbe sfruttare un gap tecnico non indifferente per spingersi anche verso i minimi relativi di inizio mese, a 1,18.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: