Italia Markets close in 1 hr 9 mins

Cambio EUR/USD: Superata Quota 1,22, l’Indice del Dollaro USA Torna in Forte Calo

Alberto Ferrante
·2 minuto per la lettura

Dopo diversi tentativi infruttuosi nel corso delle ultime ore, il cambio EUR/USD si è finalmente spinto sopra quota 1,22. Superata la prima resistenza, si è aperta infatti la strada a un rally che ha portato alle ore 08:30 di oggi il pair a 1,2233.

Il dollaro ha continuato invece a indebolirsi nella giornata di ieri dopo i commenti del Presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, che ha evidenziato la presenza di importanti pressioni disinflazionistiche in tutto il mondo, che rallenteranno l’obiettivo di inflazione degli USA. La Fed si è impegnata comunque a mantenere bassi i tassi d’interesse anche dopo che l’inflazione supererà il 2% in target.

La debolezza del dollaro statunitense è dimostrata anche dall’andamento del suo indice, che dopo alcuni tentativi di ripresa si trova attualmente, alle ore 08:30, a quota 89,865 punti.

Secondo l’ultima analisi tecnica, il trend per l’indice è al ribasso, con i valori adesso davvero molto vicini ai minimi da Luglio 2018, quando si era sfiorato il valore di 89,790 punti.

Gli appuntamenti degli ultimi giorni della settimana per il cambio EUR/USD

Pochi appuntamenti di rilievo per l’euro, con solo i dati sull’inflazione dell’Eurozona attesi quest’oggi. Tuttavia, al netto di importanti mutamenti, difficilmente tali numeri potranno influenzare l’andamento odierno del cambio EUR/USD.

Restano invece di assoluta rilevanza gli aggiornamenti sulla Brexit e sulle misure di stimolo statunitensi. E a tal proposito, sono giunti nuovi commenti da parte di  Ursula von der Leyen in merito alle trattative con il Regno Unito.

Ancora ottimismo sulla Brexit, siglato accordo USA-UK sulla continuità doganale

Grazie alla rimozione della deadline e al proseguimento delle trattative tra Unione Europea e Regno Unito per la Brexit, la sterlina ha avuto modo di apprezzarsi repentinamente e la moneta unica ha potuto continuare a crescere per raggiungere i valori oggi evidenziati nel cambio EUR/USD.

Ad oggi, però, non si è ancora raggiunto alcun accordo. L’ottimismo degli investitori, che si è riflesso sull’andamento dei cambi, deriva esclusivamente dalla volontà dei leader di proseguire le negoziazioni per evitare un brusco divorzio senza accordi.

Ad ogni modo, di fronte al Parlamento Europeo finalmente Ursula von der Leyen ha comunicato che si è trovata una strada per un accordo, con due punti critici, ovvero la parità di condizioni e la pesca, mentre negli altri ambiti i nodi sarebbero stati già sciolti.

Mentre si resta in attesa di ulteriori novità, si segnala infine che la Gran Bretagna e gli Stati Uniti hanno già firmato un accordo sulle procedure doganali che consentirà ai flussi commerciali tra i due Paesi di proseguire anche dopo la Brexit.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: