Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.717,42
    +79,23 (+0,31%)
     
  • Dow Jones

    34.479,60
    +13,36 (+0,04%)
     
  • Nasdaq

    14.069,42
    +49,09 (+0,35%)
     
  • Nikkei 225

    28.948,73
    -9,83 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    70,78
    +0,49 (+0,70%)
     
  • BTC-EUR

    29.488,13
    -1.622,80 (-5,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    924,19
    -17,62 (-1,87%)
     
  • Oro

    1.879,50
    -16,90 (-0,89%)
     
  • EUR/USD

    1,2107
    -0,0071 (-0,58%)
     
  • S&P 500

    4.247,44
    +8,26 (+0,19%)
     
  • HANG SENG

    28.842,13
    +103,25 (+0,36%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.126,70
    +30,63 (+0,75%)
     
  • EUR/GBP

    0,8581
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0870
    -0,0021 (-0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,4713
    -0,0008 (-0,05%)
     

Cambio Euro Dollaro Pronto per la Ripresa del Rialzo?

·2 minuto per la lettura

Dopo la giornata di ieri in cui il cambio euro dollaro ha segnato un +0,29%, oggi il fiber scambia al ribasso registrando al momento un -0,1%. La dichiarazione della FED sulla prosecuzione della politica accomodante non aiuta il dollaro, ma ha mantenuto i rendimenti dei Treasury bassi. Intanto l’indice del dollaro, che misura le prestazioni del biglietto verde contro le principali sei valute, segna un +0,15% con un valore di 89,75.

Lo stesso indice sull’euro, invece, scambia in leggero ribasso con un -0,05%. Si vocifera su possibilità di tapering da parte della FED, ma i funzionari rassicurano che al momento non si ha intenzione di modificare nulla per poter sostenere l’economia. Sulla questione “inflazione” la FED rimarca la sua natura temporanea, rassicurando gli investitori.

Calendario Cambio Euro Dollaro

Il ribasso del cambio euro dollaro tiene in considerazione la notizia sulle scorte di petrolio greggio uscita nel pomeriggio. Infatti, le scorte si sono ridotte di 1,662 milioni di barili contro una previsione di -1,05 milioni. Alle 16:00 c’è stato il discorso del supervisore dell’organismo bancario della Fed Quarles. Nello scorso marzo Quarles pronuncia il suo discorso durante la discussione sulle normative finanziarie. “Penso che sia molto credibile aspettarsi che la commissione si senta a proprio agio con l’inflazione leggermente superiore al nostro obiettivo del 2%” queste sono state le sue parole.

Si attende il suo discorso dello stesso fissato per stasera alle 21:00. Nella giornata odierna non ci sono altre notizie impattanti maggiormente sul cambio. Si attendono i dati macro sulle nuove stime del PIL del primo trimestre e delle richieste di disoccupazione, entrambe domani. Per venerdì si attende il dato sul PCE di aprile su base annuale. Si ricorda per quest’ultimo indicatore il valore del precedente report pari a 2,3.

Accenni di arretramento per il Cambio Euro Dollaro

Graficamente il cambio euro dollaro inizia a rallentare, lo dimostra l’enorme ombra dell’ultima candela settimanale. Il massimo di 1.22664 non è stato più raggiunto. La pressione dei venditori inizia a farsi sentire sul fiber. Anche i volumi testimoniano la debolezza del rialzo attuale e l’RSI inizia leggermente ad appiattirsi.

Domani saranno decisive le notizie sul PIL e le richieste di disoccupazione. Dalla media a 21 periodi la quotazione inizia ad allontanarsi. I tempi per poter confermare con certezza statistica la prosecuzione del trend primario sono ancora immaturi. Le prospettive delle riaperture e dell’eliminazione dei coprifuochi in Europa e USA potrebbero creare elevata volatilità.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: