Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,35 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,29 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.810,92
    +263,94 (+0,92%)
     
  • EUR/USD

    1,0261
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • BTC-EUR

    23.905,86
    -215,16 (-0,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    585,74
    +14,46 (+2,53%)
     
  • HANG SENG

    20.107,43
    -68,19 (-0,34%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     

Cancellata special edition di Flormart, evento a settembre

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 13 gen. (askanews) - La 71esima edizione di Flormart, storica fiera internazionale del florovivaismo, del verde e del paesaggio, si terrà a Padova nelle sue date tradizionali dal 21 al 23 settembre 2022, cancellando la special edition prevista dal 9 all'11 febbraio 2022.

La decisione è stata presa dagli organizzatori per garantire la presenza di buyer internazionali, attualmente messa in forse dal permanere dell'emergenza pandemica e per assicurare la massima sicurezza sanitaria a espositori e visitatori. Flormart ha già attivato, anche in collaborazione con ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, un programma per favorire l'incoming di operatori top del settore provenienti da Europa centrale, Europa dell'est, Paesi del Medio Oriente e dell'area mediterranea.

Flormart è la fiera storica del settore, organizzata per la prima volta nel 1974 e giunta alla sua 71esima edizione. A partire dal 2021 un accordo decennale con Padova Hall ha dato vita ad una partnership che affida l'organizzazione di Flormart a Fiere di Parma ma che mantiene la manifestazione ancorata alla città di Padova.

Il comparto florovivaistico italiano rappresenta in termini di valore circa il 5% della produzione agricola nazionale, con un fatturato di circa 2,6 miliardi di euro (elaborazione Crea su ISTAT, 2020). La produzione è composta per il 52% dal comparto piante in vaso e dal vivaismo (alberi e arbusti) e per il rimanente da fiori e fronde freschi recisi. Da sola l'Italia rappresenta circa il 15% della produzione dell'Europa comunitaria. L'export è cresciuto del 33,14%, a valore, nei primi 6 mesi del 2021, rispetto allo stesso periodo del 2020.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli