Italia markets close in 5 hours 41 minutes
  • FTSE MIB

    20.561,10
    -400,28 (-1,91%)
     
  • Dow Jones

    29.134,99
    -125,82 (-0,43%)
     
  • Nasdaq

    10.829,50
    +26,58 (+0,25%)
     
  • Nikkei 225

    26.173,98
    -397,89 (-1,50%)
     
  • Petrolio

    78,34
    -0,16 (-0,20%)
     
  • BTC-EUR

    19.533,31
    -1.735,99 (-8,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    427,01
    -32,13 (-7,00%)
     
  • Oro

    1.625,60
    -10,60 (-0,65%)
     
  • EUR/USD

    0,9558
    -0,0039 (-0,41%)
     
  • S&P 500

    3.647,29
    -7,75 (-0,21%)
     
  • HANG SENG

    17.250,88
    -609,43 (-3,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.274,53
    -54,12 (-1,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,8936
    -0,0003 (-0,03%)
     
  • EUR/CHF

    0,9488
    -0,0027 (-0,29%)
     
  • EUR/CAD

    1,3188
    +0,0018 (+0,13%)
     

Caramanna (FdI): 'Bene proposte Confindustria, molte in nostro programma

(Adnkronos) - “Sono d'accordo con le proposte lanciate da Confindustria Alberghi per rilanciare il settore turistico-alberghiero. Sono proposte assolutamente sensate che vengono dal mondo produttivo e che non possiamo non sposare, del resto molte di esse sono già presenti nel nostro programma, che credo sia uno dei pochi a contenere un'ampia sezione specificamente dedicata al turismo, in tutti i suoi aspetti. Una proposta per tutte: il mantenimento del ministero del Turismo noi lo avevamo già inserito nel programma elettorale del 2018, e Giorgia Meloni lo ha ribadito anche al presidente Draghi durante le consultazioni. Lo stesso vale per la sterilizzazione dell'aumento dei costi energetici, per la formazione e per gli altri punti”. Lo dice ad Adnkronos Gianluca Caramanna, responsabile del settore turismo di Fratelli d'Italia.

“A me non sembra che il settore turistico sia stato dimenticato da Fratelli d'Italia, forse lo è stato dalle altre amministrazioni”, aggiunge Caramanna commentando la dichiarazione di Confindustria Alberghi secondo cui il settore turistico-alberghiero sarebbe assente dal dibattito politico. “Del resto, in quasi tutte le Regioni in cui abbiamo vinto le amministrative abbiamo chiesto l'assessorato al Turismo, proprio perché lo riteniamo un elemento centrale nelle politiche economiche dei territori”.