Italia markets close in 3 hours 11 minutes
  • FTSE MIB

    26.021,60
    -350,32 (-1,33%)
     
  • Dow Jones

    34.022,04
    -461,68 (-1,34%)
     
  • Nasdaq

    15.254,05
    -283,64 (-1,83%)
     
  • Nikkei 225

    27.753,37
    -182,25 (-0,65%)
     
  • Petrolio

    65,63
    +0,06 (+0,09%)
     
  • BTC-EUR

    49.935,66
    -1.009,14 (-1,98%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.444,31
    -24,77 (-1,69%)
     
  • Oro

    1.780,10
    -4,20 (-0,24%)
     
  • EUR/USD

    1,1342
    +0,0019 (+0,17%)
     
  • S&P 500

    4.513,04
    -53,96 (-1,18%)
     
  • HANG SENG

    23.788,93
    +130,01 (+0,55%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.109,10
    -70,05 (-1,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8513
    -0,0009 (-0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0414
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4532
    +0,0036 (+0,25%)
     

Carburanti: ancora rialzi: Unc: "effetti congelanti sui consumi di Natale"

·1 minuto per la lettura

Salgono ancora i prezzi dei carburanti. A scattare la fotografia i dati settimanali del ministero della Transizione Ecologica, secondo i quali i prezzi si attestano, in modalità self-service, a 1,751 euro al litro per la benzina, a 1,614 euro per il gasolio e a 0,832 euro per il Gpl. "Nessun freno all'aumento dei prezzi dei carburanti che proseguono indisturbati la loro corsa. La benzina raggiungendo i 1,751 euro al litro, eguaglia il record dall'11 agosto 2014, oltre 7 anni fa, il gasolio, arrivando a 1,614 euro al litro, tocca il valore massimo dal 15 settembre 2014, 7 anni fa, quando si attestò a 1.615 euro al litro, mentre per il Gpl, ora a 0,832 euro al litro, bisogna tornare addirittura al 3 febbraio 2014 per trovare un valore più alto, 0,844 euro al litro. In un anno il Gpl è più caro del 40,5%" afferma Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori (Unc). "Dal 4 ottobre, ossia in poco più di un mese, un pieno di benzina da 50 litri costa 3 euro e 19 cent in più, uno di gasolio 3 euro e 86 cent. Un'impennata esorbitante e preoccupante che avrà ripercussioni devastanti sul rialzo dell'inflazione, con effetti congelanti sui consumi di Natale. Per questo il Governo deve sterilizzare questi aumenti, riducendo le accise di benzina e gasolio di almeno 20 cent", conclude Dona.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli