Italia markets open in 7 hours 8 minutes
  • Dow Jones

    35.911,81
    -201,79 (-0,56%)
     
  • Nasdaq

    14.893,75
    +86,95 (+0,59%)
     
  • Nikkei 225

    28.455,08
    +121,56 (+0,43%)
     
  • EUR/USD

    1,1421
    +0,0010 (+0,09%)
     
  • BTC-EUR

    37.128,39
    -852,22 (-2,24%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.019,29
    -6,44 (-0,63%)
     
  • HANG SENG

    24.218,03
    -165,29 (-0,68%)
     
  • S&P 500

    4.662,85
    +3,82 (+0,08%)
     

Carburanti, Codacons: fare il pieno costa 14 euro in più

·1 minuto per la lettura

Tornano a crescere i listini dei carburanti in Italia, con la benzina che viene oggi venduta ai distributori a una media di 1,733 euro al litro, il gasolio a 1,598 euro al litro. Una crescita dei prezzi alla pompa che – denuncia il Codacons – danneggia doppiamente le famiglie le quali, oltre a sostenere maggiori costi per i rifornimenti di carburante, subiscono anche gli effetti indiretti sui prezzi al dettaglio. “Oggi per un pieno di benzina si spendono in media 14,1 euro in più rispetto allo stesso periodo del 2021, mentre per un pieno di gasolio occorre mettere in conto una maggiore spesa da +13,6 euro – afferma il presidente Carlo Rienzi – In un solo anno, quindi, la verde è aumentata del +19,5%, il gasolio del +20,6%”. “Solo per i maggiori costi di rifornimento, una famiglia spende in media 340 euro annui in più in caso di auto a benzina, +328 euro per il gasolio, senza considerare gli effetti indiretti sull’inflazione legati all’aumento dei prezzi al dettaglio dei prodotti trasportati, considerato che in Italia l’85% della merce viaggia su gomma” – conclude Rienzi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli