Italia markets open in 1 hour 34 minutes
  • Dow Jones

    33.945,58
    +68,61 (+0,20%)
     
  • Nasdaq

    14.253,27
    +111,79 (+0,79%)
     
  • Nikkei 225

    28.892,81
    +8,68 (+0,03%)
     
  • EUR/USD

    1,1922
    -0,0021 (-0,18%)
     
  • BTC-EUR

    28.396,56
    +698,02 (+2,52%)
     
  • CMC Crypto 200

    809,64
    +15,31 (+1,93%)
     
  • HANG SENG

    28.723,41
    +413,65 (+1,46%)
     
  • S&P 500

    4.246,44
    +21,65 (+0,51%)
     

Cardano e Polkadot splendono mentre il mercato crypto vive una settimana pensate

·3 minuto per la lettura

Le scelte di Elon Musk hanno buttato giù il prezzo del bitcoin e portato gli analisti a maturare la convinzione che l’imprenditore voglia trasformare dogecoin nella sua criptomoneta, e il suo tweet in cui afferma che sta lavorando con un gruppo di sviluppatori per migliorare Dogecoin lo conferma.

In questa situazione in cui ci si domanda se Musk non abbia volutamente manipolato il prezzo del bitcoin con una azione sottile e al limite (si ricordi che la SEC in passato ha comminato 20 milioni di multa ad Elon per aver danneggiato gli azionisti Tesla), alcune criptovalute la spuntano e ne approfittano per salire oltre i massimi di sempre.

Sono cardano (ADA) e polygon (MATIC), che crescono grazie alla maggiore attenzione messa sull’aspetto “ambientale” proprio da Elon Musk. E tralasciamo se Musk intendesse davvero porre l’attenzione sull’aspetto ambientalista o meno, perché il timore è che in realtà abbia creato tutto ciò per fare take profit sul bitcoin (ha venduto il 10% di quanto possedeva traendone 101 milioni di profitto per Tesla nel solo primo trimestre).

Perché Cardano e Polygon salgono

Come dicevamo l’aver messo in primo piano l’aspetto ambientalista, ha portato una parte di investitori sensibili all’argomento a virare sulle criptomonete che sfruttano il proof-of-stake (PoS) per svolgere le loro funzioni. Il metodo del consenso PoS è infatti decisamente meno energivoro perché di fondo il meccanismo non si basa sulla potenza computazionale, ma sullo taking.

Questa sensibilità ha spinto in particolare cardano (ADA) e polygon (MATIC), che utilizzano modelli propri di proof-of-stake, a raggiungere il nuovo ATH proprio in queste ore.

Non solo, ma vi è il fondato sospetto che Tesla (TLSA) stia acquistando altre criptovalute più amiche dell’ambiente. Musk, presentando il comunicato della società in cui informava che non avrebbe più accettato bitcoin per questioni di rispetto dell’ambiente, aveva anche affermato che si sarebbero orientati su altre criptovalute che consumano meno dell’1% dell’energia consumata dal BTC.

Le differenze tra Cardano e Polygon

Va però sottolineata la differenza tra Cardano e Polygon. Mentre il primo è un progetto di sviluppo di una blockchain autonoma e concorrente di Ethereum, Polygon è un protocollo e un framework sviluppato su Ethereum, il cui obiettivo è di collegare tra loro le reti blockchain compatibili con l’ambiente Ethereum. MATIC è infatti un token ERC-20 sviluppato sulla blockchain di Vitalik Buterin.

Prezzo di Cardano (ADA) oggi

Cardano è su un trend rialzista partito ad aprile del 2020. Ad un anno, infatti, ADA ha maturato un ROI del +4.567,45%.

Solo da inizio anno la criptovaluta vale il +1208,75% in più.

Al momento ADA vale 2,384 USD, ed è in terreno positivo del +11,3%. Si trova quindi sul massimo storico e potrebbe salire ulteriormente nelle ultime ore, se le condizioni del mercato resteranno queste.

Prezzo di Polygon (MATIC) oggi

MATIC vale 1,737 USD al momento della scrittura ed è in perdita del -2,36%. La criptovaluta nelle scorse ore ha raggiunto l’ATH a 1,864 USD di valore.

MATIC è molto recente come token, ma da inizio anno ha fatto registrare un incremento notevole del +9619,42%. In un solo mese il guadagno per l’investitore è stato del +297,38%.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli