Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.565,41
    -317,06 (-1,18%)
     
  • Dow Jones

    34.725,47
    +564,69 (+1,65%)
     
  • Nasdaq

    13.770,57
    +417,79 (+3,13%)
     
  • Nikkei 225

    26.717,34
    +547,04 (+2,09%)
     
  • Petrolio

    87,29
    +0,68 (+0,79%)
     
  • BTC-EUR

    34.174,39
    +960,54 (+2,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    863,83
    +21,37 (+2,54%)
     
  • Oro

    1.792,30
    -2,70 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1152
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.431,85
    +105,34 (+2,43%)
     
  • HANG SENG

    23.550,08
    -256,92 (-1,08%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.136,91
    -48,06 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8320
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0375
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4232
    +0,0044 (+0,31%)
     

Carige ancora forte in Borsa, aspetta scelta nuovo acquirente

·3 minuto per la lettura
Il logo della banca Carige a Roma

di Valentina Za e Maria Pia Quaglia

MILANO (Reuters) - Il titolo Carige è in rialzo di circa il 10% mentre il principale azionista della travagliata banca italiana si prepara a selezionare un pretendente per avviare negoziati esclusivi e spunta un nuovo acquirente.

Un accordo permetterebbe all'Italia di risolvere un grattacapo bancario di lunga data. Il governo ha preparato circa 400 milioni di euro in incentivi fiscali per facilitare la vendita di Carige.

Il Fondo interbancario di tutela dei depositi (Fitd), che detiene l'80% di Carige a seguito di un salvataggio finanziato dal settore nel 2019, ha detto ieri dopo la chiusura dei mercati che il comitato di gestione del fondo terminerà lunedì la revisione delle offerte non vincolanti per Carige.

Bper Banca prima di Natale ha reso pubblica una proposta di acquisto per la banca ligure e si sarebbe fatta avanti anche la divisione italiana della francese Credit Agricole, secondo una persona vicina alla situazione. Credit Agricole non ha commentato.

Il Messaggero e Il Sole 24 Ore hanno riportato la notizia che tra i potenziali acquirenti c'è anche il fondo statunitense Cerberus. Non è stato immediatamente possibile raggiungere Cerberus per un commento.

Bper ha presentato un'offerta simbolica di 1 euro per Carige e ha chiesto al Fitd di iniettare 1 miliardo di euro nell'istituto in crisi.

Tale somma supera i circa 700 milioni di euro che il Fitd è autorizzato a spendere sulla base dei contributi versati lo scorso anno dai membri del fondo.

La fonte ha rivelato che la richiesta di iniezione di capitale di Credit Agricole Italia è di gran lunga inferiore a quella di Bper, che resta tuttavia l'offerente favorito.

Bper, che ha intrapreso un percorso di espansione grazie alla compagnia assicurativa UnipolSAI, principale azionista dell'istituto, ha detto il 21 dicembre di essere pronta ad avviare colloqui con il Fitd e si prevede che modificherà la richiesta.

Il fondo ha rivelato ieri che le offerte non vincolanti per Carige sono soggette a un'analisi di due diligence da condurre durante un periodo di negoziazione esclusiva, senza specificare tuttavia quali siano le parti interessate.

Carige, con sede a Genova, è stata messa in ginocchio da un'eccessiva esposizione alla fragile economia locale e da decenni di cattiva gestione.

L'istituto finanziario, in crisi dal 2014 quando ha lanciato la prima di una serie di richieste di liquidità, è stata messa tre anni fa in amministrazione straordinaria da parte della Banca centrale europea.

Nel 2019 Il Fitd ha speso 600 milioni di euro per salvare Carige, che ora necessita di altri 400 milioni di euro di capitale.

Il Fitd è a caccia di un acquirente da quando lo scorso anno Cassa Centrale Banca, che aveva acquisito una quota dell'8,3% nell'ambito del salvataggio del 2019, ha rinunciato a esercitare l'opzione di acquisto per Carige.

Ieri la notizia dell'interesse di Credit Agricole Italia ha fatto salire il titolo dell'istituto genovese del 4,6%.

Un accordo con Carige accrescerebbe ulteriormente la presenza di Credit Agricole in Italia, primo mercato estero della società francese, in cui risulta il sesto istituto di credito dopo l'acquisizione da 1 miliardo di euro di Creval, avvenuta lo scorso anno.

Nel 2017 Credit Agricole Italia ha siglato un accordo di salvataggio con il Fitd, rilevando tre piccole banche in crisi.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Stefano Bernabei, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli