Italia markets open in 2 hours 14 minutes
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,15 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.857,55
    +309,55 (+1,12%)
     
  • EUR/USD

    1,1784
    +0,0014 (+0,12%)
     
  • BTC-EUR

    32.671,52
    +3.232,65 (+10,98%)
     
  • CMC Crypto 200

    921,53
    +127,80 (+16,10%)
     
  • HANG SENG

    26.527,06
    -794,92 (-2,91%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     

Carige verso ritorno a Piazza Affari: via libera da Consob a prospetto informativo

·1 minuto per la lettura

Per Banca Carige si avvicina il ritorno a Piazza Affari. La Consob ha autorizzato la pubblicazione del prospetto informativo relativo all’ammissione alle negoziazioni sul Mercato Telematico Azionario (MTA) delle azioni ordinarie della banca (codice ISIN IT0005428195) derivanti dall’aumento di capitale deliberato dall’assemblea straordinaria degli azionisti del 20 settembre 2019 e dei “Warrant Banca Carige S.p.A. 2020-2022” assegnati gratuitamente agli azionisti che hanno sottoscritto, nell’ambito dell’aumento di capitale, azioni emesse a valere sulla terza tranche. Lo si apprende in una nota della banca ligure. La negoziazione dei titoli emessi o garantiti dalla società è sospesa dal 2 gennaio 2019 in conseguenza della delibera Consob in scia alla decisione della Bce di porre la banca ligure in amministrazione straordinaria (procedura conclusasi il 31 gennaio 2020) e il probabile venir meno della possibilità di fornire un completo quadro informativo da parte di Carige. Facendo seguito all’autorizzazione della pubblicazione del prospetto, necessario per il ripristino di un corretto quadro informativo Consob ha altresì disposto la revoca della delibera di sospensione. La delibera di revoca entrerà in vigore dal prossimo 27 luglio. Per l’effetto della revoca, oltre alla negoziazione delle azioni troverà avvio la negoziazione dei Warrant e del prestito subordinato “Banca Carige S.p.A. 2019-2029 Callable Tasso Fisso con Reset Tier II” (il “Bond”), per un valore nominale complessivo di 200 milioni di euro, interamente sottoscritto da primari investitori istituzionali, avente caratteristiche idonee per essere computato nel patrimonio di vigilanza della banca.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli