Italia markets close in 5 minutes
  • FTSE MIB

    22.528,74
    -456,96 (-1,99%)
     
  • Dow Jones

    33.702,91
    -296,13 (-0,87%)
     
  • Nasdaq

    12.701,59
    -263,75 (-2,03%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,33
    -11,77 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    90,76
    +0,26 (+0,29%)
     
  • BTC-EUR

    21.283,47
    -2.198,61 (-9,36%)
     
  • CMC Crypto 200

    507,40
    -34,21 (-6,32%)
     
  • Oro

    1.763,00
    -8,20 (-0,46%)
     
  • EUR/USD

    1,0043
    -0,0049 (-0,48%)
     
  • S&P 500

    4.226,39
    -57,35 (-1,34%)
     
  • HANG SENG

    19.773,03
    +9,12 (+0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.725,84
    -51,54 (-1,36%)
     
  • EUR/GBP

    0,8505
    +0,0052 (+0,61%)
     
  • EUR/CHF

    0,9629
    -0,0020 (-0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,3055
    -0,0005 (-0,04%)
     

Caro bollette, Unimpresa: "nei primi 5 mesi fisco incassa 188,6 mld di tasse, + 11%"

(Adnkronos) - Lo Stato “guadagna” di più grazie all’incremento dei prodotti energetici e in particolare del gas con i prezzi rapidamente saliti a causa della guerra tra Russia e Ucraina. In totale, le tasse incassate dallo Stato nei primi cinque mesi dell’anno hanno raggiunto quota 188,6 miliardi con una crescita di 18,5 miliardi (+10,9%) rispetto ai 170,1 miliardi del 2021. Lo segnala il Centro studi di Unimpresa.

Complessivamente, nei primi cinque mesi del 2022, le imposte dirette hanno assicurato allo Stato 95,9 miliardi, con un aumento di 5,1 miliardi (+5,7%) rispetto ai 90,7 miliardi del periodo gennaio-maggio dello scorso anno. Le imposte indirette, invece, sono aumentate, in termini di gettito, per un importo pari a 13,3 miliardi, in salita del 16,9% dai 79,3 miliardi del 2021 ai 92,7 miliardi del 2022.

Tutto il comparto energia, in generale, ha subito una crescita dei prezzi e, conseguentemente, sono cresciuti gli incassi fiscali, in talune circostanze con variazioni rilevanti, in altri casi meno robuste: l’accisa sui prodotti energetici è passata da 7,6 a 7,8 miliardi, in crescita di 130 milioni (+1,7%), l’accisa e l’imposta erariale sui gas incondensabili è passata da 211 a 231 milioni, in crescita di 20 milioni (+9,5%), l’accisa sull’energia elettrica e le relative addizionali sono passate da 1 miliardi a 1,2 miliardi, in crescita di 220 milioni (+20,9%). I proventi fiscali sul gas naturale per combustione, nel dettaglio, sono cresciuti di 453 milioni (+35,7%) da 1,2 miliardi a 1,7 miliardi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli