Italia markets close in 8 hours 17 minutes
  • FTSE MIB

    19.085,95
    -396,18 (-2,03%)
     
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • Petrolio

    39,98
    -0,05 (-0,12%)
     
  • BTC-EUR

    10.801,38
    +1.471,98 (+15,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    256,67
    +11,78 (+4,81%)
     
  • Oro

    1.918,50
    -11,00 (-0,57%)
     
  • EUR/USD

    1,1851
    -0,0015 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     
  • HANG SENG

    24.785,70
    +31,28 (+0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.180,70
    -47,17 (-1,46%)
     
  • EUR/GBP

    0,9028
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0740
    +0,0009 (+0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5593
    +0,0012 (+0,08%)
     

Casa, Istat: a Milano boom dei prezzi, +15,9% nel II trimestre

Mlp
·2 minuti per la lettura

Roma, 24 set. (askanews) - A Milano, nel secondo trimestre, accelera la crescita dei prezzi delle abitazioni che salgono, su base annua, del 15,9% (+3,8% rispetto al trimestre precedente); l'aumento è imputabile sia ai prezzi delle abitazioni nuove sia a quelli delle abitazioni esistenti che crescono, rispettivamente, del 18,3% e del 15,7%. A livello congiunturale, invece la dinamica risulta divaricata in quanto i prezzi delle abitazioni nuove calano dello 0,7%, quelli delle abitazioni esistenti salgono del 4,9%. Lo ha reso noto l'Istat. A Torino si registra un aumento tendenziale dei prezzi consistente ma in rallentamento rispetto al trimestre precedente (+1,8% da +2,3%) dovuto esclusivamente ai prezzi delle abitazioni esistenti che aumentano del 2,8% mentre quelli delle abitazioni nuove diminuiscono del 3,9%; l'aumento a livello congiunturale, invece, è imputabile a entrambe le componenti. Per Roma si conferma l'aumento dei prezzi su base tendenziale (+1,3%) anche se meno ampio rispetto al +1,8% del trimestre precedente. Questo andamento è attribuibile esclusivamente ai prezzi delle abitazioni esistenti che crescono dell'1,6% mentre quelli delle abitazioni nuove diminuiscono dello 0,8%. Su base congiunturale si rileva inceve una crescita marcata per entrambe le componenti (+2% per le abitazioni nuove e +2,6% per le esistenti). Nel secondo trimestre del 2020 rispetto alla media del 2010 i prezzi delle abitazioni nel loro complesso risultano in crescita del 6,8% a Milano, dove la loro risalita era iniziata già alla fine del 2015, in diminuzione del 18,9% a Torino, dove la ripresa dei prezzi è iniziata solo nel 2017 e ha avuto un andamento altalenante e in calo del 25,9% a Roma, dove la sequenza delle flessioni iniziata nel 2012, con l'eccezione della ripresa del 2016, si è interrotta solamente nei primi due trimestri dell'anno in corso .