Italia markets open in 5 hours 52 minutes
  • Dow Jones

    34.092,96
    +6,92 (+0,02%)
     
  • Nasdaq

    11.816,32
    +231,77 (+2,00%)
     
  • Nikkei 225

    27.433,73
    +86,85 (+0,32%)
     
  • EUR/USD

    1,1020
    +0,0027 (+0,24%)
     
  • BTC-EUR

    21.771,10
    +631,21 (+2,99%)
     
  • CMC Crypto 200

    546,77
    +304,09 (+125,30%)
     
  • HANG SENG

    22.139,60
    +67,42 (+0,31%)
     
  • S&P 500

    4.119,21
    +42,61 (+1,05%)
     

Caso Juventus, Abodi: "Bisogna fare pulizia"

Getty Images

Sono giorni tribolati in casa Juve con tutto il mondo del calcio che ora trema.

Su quanto sta accadendo, con nuove intercettazioni e rivelazioni ogni giorno, ha parlato anche il Ministro per lo Sport e i giovani Andrea Abodi.

Il numero uno ha detto, riguardo al caso Juve, che si tratta di un "club che probabilmente non rimarrà il solo" e questo "ci permetterà di fare pulizia". Abodi è intervenuto a margine della presentazione del volume Codice di Giustizia Sportiva Figci dell'avvocato della Federcalcio Giancarlo Viglione al Coni.

"Abbiamo bisogno - ha aggiunto - di sapere presto cosa sia successo e che vengano assunte decisioni per ridare credibilità al sistema, nel principio dell'equa competizione. Ed è evidente che negli ultimi anni non è successo".

Come sta emergendo in questi giorni, quindi, non è da escludere che lo scandalo che ha travolto i bianconeri possa presto riguardare altri club.

Dopo l'intervento del Ministro sono arrivarte anche le parole del numero uno del Coni, Giovanni Malagò

"Abodi ha fatto un intervento importante, di livello. Parole significative e fa capire che il Governo ha idee molto chiare, forti. La mia linea la conoscete, io sono molto cauto nei giudizi. Però mi sembra che oggi sia emerso sia da parte del Governo che della autorità sportive la volontà di fare chiarezza, farla bene e farla urgentemente".