Italia markets closed
  • Dow Jones

    28.308,79
    +113,37 (+0,40%)
     
  • Nasdaq

    11.516,49
    +37,61 (+0,33%)
     
  • Nikkei 225

    23.567,04
    -104,09 (-0,44%)
     
  • EUR/USD

    1,1829
    +0,0056 (+0,47%)
     
  • BTC-EUR

    10.061,88
    +666,41 (+7,09%)
     
  • CMC Crypto 200

    239,27
    +0,36 (+0,15%)
     
  • HANG SENG

    24.569,54
    +27,28 (+0,11%)
     
  • S&P 500

    3.443,12
    +16,20 (+0,47%)
     

Caso positivo al Mise: evacuata la sede di Via Molise

·2 minuti per la lettura
Positivo ministero sviluppo economico
Positivo ministero sviluppo economico

Il Ministero dello Sviluppo Economico è stato evacuato per la presenza di un dipendente positivo al coronavirus. L’intero corpo personale è dovuto uscire dalla sede di Via Molise a Roma per permettere la sanificazione degli ambienti.

Caso positivo al Ministero dello Sviluppo Economico

Da fonti ministeriali si apprende che l’edificio sarà aperto non appena i locali saranno stati adeguatamente sanificati. Probabilmente, hanno spiegato, nella giornata di venerdì 25 settembre 2020. Come previsto dal protocollo i lavoratori venuti a contatto con il soggetto positivo dovranno rispettare l’isolamento domiciliare. Oppure effettuare i test per verificare se siano rimasti contagiati. Stessa procedura per le persone incontrate dal dipendente negli ultimi giorni.

Per il momento non è noto se quest’ultimo abbia avuto contatti diretti con il titolare del Mise, il grillino Stefano Patuanelli, o con i suoi sottosegretari. Intanto i casi nella Capitale hanno subito un aumento negli ultimi giorno tanto che nel bollettino di mercoledì 23 settembre si parla di 135 nuovi positivi a fronte dei 195 registrati sull’intero territorio della regione.

A tal proposito, per evitare che la situazione possa sfuggire di mano, l’Unità di crisi anti-Covid del Lazio sta già preparando un piano di azione. L’ipotesi, come spiegato dal medico Pierluigi Bartoletti a Il Messaggero, è quella di istituire, se necessario, delle mini zone rosse o dei lockdown di quartiere. In questo modo si potranno isolare palazzi e strade senza bloccare l’intera città con lo scopo di contenere la diffusione dei contagi.

Ministro Catalfo in quarantena

Il giorno precedente all’evacuazione del Mise si era appreso che il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Nunzia Catalfo si era sottoposta alla quarantena domiciliare. Dopo aver scoperto di essere venuta a contatto con un caso positivo, si era infatti isolata per evitare di contribuire alla diffusione di un eventuale contagio. L’esponente del Movimento Cinque Stelle ha comunque effettuato due tamponi che sono risultati entrambi negativi.