Italia markets closed
  • FTSE MIB

    27.061,40
    -508,60 (-1,84%)
     
  • Dow Jones

    34.265,37
    -450,02 (-1,30%)
     
  • Nasdaq

    13.768,92
    -385,10 (-2,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.522,26
    -250,67 (-0,90%)
     
  • Petrolio

    84,76
    -0,79 (-0,92%)
     
  • BTC-EUR

    33.071,61
    -4.088,25 (-11,00%)
     
  • CMC Crypto 200

    876,92
    +634,25 (+261,35%)
     
  • Oro

    1.833,70
    -8,90 (-0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,1347
    +0,0030 (+0,26%)
     
  • S&P 500

    4.397,94
    -84,79 (-1,89%)
     
  • HANG SENG

    24.965,55
    +13,20 (+0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.229,56
    -70,05 (-1,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,8369
    +0,0052 (+0,62%)
     
  • EUR/CHF

    1,0347
    -0,0027 (-0,26%)
     
  • EUR/CAD

    1,4270
    +0,0130 (+0,92%)
     

Caso Scieri, madre Parà morto in caserma: "Sono amareggiata, la giustizia non riesce a fare luce"

·1 minuto per la lettura

"La situazione non è chiara ma certamente senti un certo disturbo, poiché, da tanti anni ti rendi conto che la giustizia non riesce a fare luce. Sono amareggiata, questo e’ il mio stato d’animo in questo momento". Lo afferma all’Adnkronos Isabella Guarino Scieri, la mamma del para' Emanuele trovato morto nella caserma ‘Gamerra’ di Pisa nell'agosto 1999, in merito all’assoluzione per l'ex caporale Andrea Antico di Rimini, l'unico dei tre ex commilitoni accusati dell'omicidio volontario aggravato dell'allievo paracadutista.

Il giudice ha rinviato a giudizio davanti alla corte d'assise gli ex caporali Alessandro Panella di Cerveteri e Luigi Zabara di Frosinone i cui legali avevano discusso il non luogo a procedere. Assolti anchel'ex comandante della Folgore Enrico Celentano e l'ex aiutante maggiore Salvatore Romondia perché il fatto non sussiste. Erano accusati di favoreggiamento ed avevano chiesto il rito abbreviato. Per loro il pm aveva chiesto 4 anni di reclusione.

"Naturalmente - aggiunge Isabella Guarino Scieri- l’iter di questo processo e’ molto lungo. Sono anni che aspettiamo giustizia ma chiaramente ancora non riusciamo ad avere un risultato certo che faccia veramente luce su quanto successe a mio figlio". "Oltre quelli legali - osserva la madre di Emanuele Scieri- ci sono anche i giudizi etici. Dal punto di vista etico non credo che bastino sentenze per assolverli". "Il ricordo di mio figlio - conclude- e’ sempre vivo. Non c’è un attimo della mia vita che lui non sia dentro di me. Sento poi l’affetto dei suoi amici e di quanti conoscevamo Emanuele".

(di Francesco Bianco)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli