Italia markets open in 6 hours 43 minutes
  • Dow Jones

    33.970,47
    -614,41 (-1,78%)
     
  • Nasdaq

    14.713,90
    -330,06 (-2,19%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    0,00 (0,00%)
     
  • EUR/USD

    1,1733
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    36.023,29
    -4.480,13 (-11,06%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.047,60
    -86,79 (-7,65%)
     
  • HANG SENG

    24.099,14
    -821,62 (-3,30%)
     
  • S&P 500

    4.357,73
    -75,26 (-1,70%)
     

Cassano Magnago si conferma comune off limits per chi viola le norme in materia di diffrenziata

·2 minuto per la lettura
Il mucchio di rifiuti a Cassano ispezionato dalla Municipale
Il mucchio di rifiuti a Cassano ispezionato dalla Municipale

Abbandona i rifiuti con dentro i documenti: multato l’ennesimo “sporcaccione” che ha provato a fare il furbo dove fare il furbo in materia di rifiuti abbandonati proprio non conviene. No, perché a Cassano Magnago c’è una particolare attenzione nei confronti dell’inquinamento e dei problemi ad esso connessi che in termini operativi si traduce in una specie di mantra alla “Io vi troverò”. E quel mantra finisce sempre con la tana allo sporcaccione, con una multa da rompere i reni a un bisonte e con la pubblica gogna sui social. E neanche questo ultimo episodio ha fatto eccezione. Stavolta il “furbo” aveva abbandonato rifiuti indifferenziati in via Dubini. Ovviamente non aveva considerato che sarebbe scattato il controllo.

“Furbetto” ma non troppo abbandona i rifiuti con dentro i documenti: la polizia municipale gli fa “tana”

Un controllo meticoloso sui sacchetti per trovare elementi che potessero ricondurre all’autore del gesto. Non ci sono volute però in questo caso particolari doti investigative, dato che il “genio” aveva lasciato dei documenti personali che hanno ricondotto subito all’autore del gesto. E il sindaco Nicola Poliseno ha commentato la vicenda sulla sua pagina Facebook: “Era convinto di aver fatto un colpo da furbo e di averla fatta franca ma ha commesso errori da dilettante allo sbaraglio ed ora dovrà pagare un bel po’”.

“Sporcaccione” abbandona i rifiuti con dentro i documenti, “beccato” dagli uomini del sindaco Poliseno

Attenzione, Cassano si conferma comune in cui abbandonare rifiuti è non solo azione incivile, ma “mission impossible”. Farlo è viatico sicuro per l’intervento di un comune e di un’amministrazione che sul tema non danno scampo e non lesinano interventi, anche con quel carattere “scenografico” che poi mettendo alla berlina i contravventori li induce a non ricadere nell’errore. La riprova? Il sindaco Poliseno è “benevolmente recidivo” sul tema, lo dimostra un episodio del tutto analogo del 2019, che culminò addirittura con l’attribuzione di una simbolica medaglia allo “sporcaccione”.

Abbandona i rifiuti con dentro i documenti: il precedente e la beffa

In quella circostanza qualcuno aveva abbandonato sacchi di rifiuti in via delle Candie ma anche in quel caso dei documenti personali avevano agevolato le investigazioni della polizia. Per il contravventore multa da 300 euro, convocazione in Comune e una simbolica “medaglia d’oro” di sberleffi di Poliseno. D’altronde all’insegna di slogan come “Uno alla volta vi becchiamo tutti”, oppure “Stop sporcaccioni”, e ancora “I rifiuti li tieni a casa tua” Cassano Magnago è il Comune che per primo ha scalato le classifiche della raccolta differenziata dei rifiuti in Provincia di Varese.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli