Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.398,72
    -1.178,48 (-6,02%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8622
    +0,0015 (+0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0003
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

De Castro: "Ci auguriamo sblocco grano a breve, al lavoro su stop speculazioni"

(Adnkronos) - "Il compito principale dell’Europa è quello di evitare le speculazioni e lavorare molto sotto il profilo diplomatico per creare corridoi che consentano a tutto il grano e alle materie prime stoccate nei porti del Mar Nero di poter raggiungere le destinazioni". Lo ha affermato Paolo De Castro, coordinatore S&D alla Comagri del Parlamento Ue, in un messaggio video da Strasburgo all’assemblea di Unaitalia, l’associazione dei produttori avicoli italiani. "Ci auguriamo - ha aggiunto - che nei prossimi giorni ci siano le autorizzazioni con la cooperazione di Russia, Ucraina e Turchia e con il ruolo fondamentale dell’Unione europea e delle Nazioni Unite. E mi auguro che la Fao con la Ue possa sbloccare questa situazione drammatica sulla sicurezza alimentare”.

"Per troppo tempo abbiamo dato per acquisita in Europa la sicurezza alimentare, così non è, - ha spiegato - oggi dobbiamo davvero concentrarci su una politica che possa mantenere un livello di autonomia ancora più elevato. L’Europa è una grande potenza agricola che esporta 200 miliardi di euro, abbiamo un ruolo globale sul tema della sicurezza alimentare e dobbiamo preoccuparci per quei paesi in via di sviluppo che stanno vivendo condizioni drammatiche, in particolare, il Nord Africa".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli