Italia markets open in 7 hours 14 minutes
  • Dow Jones

    34.639,79
    +617,75 (+1,82%)
     
  • Nasdaq

    15.381,32
    +127,27 (+0,83%)
     
  • Nikkei 225

    27.688,01
    -65,36 (-0,24%)
     
  • EUR/USD

    1,1306
    0,0000 (-0,00%)
     
  • BTC-EUR

    50.144,20
    -531,90 (-1,05%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.444,32
    +5,44 (+0,38%)
     
  • HANG SENG

    23.788,93
    +130,01 (+0,55%)
     
  • S&P 500

    4.577,10
    +64,06 (+1,42%)
     

De Castro: Prosek e Prosecco nomi tradotti stesso comune friulano

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 ott. (askanews) - "Siamo al paradosso: il nome di un luogo determinato che designa una Dop, come il paese di Prosecco, rischia di essere utilizzato come menzione tradizionale per un prodotto che nulla ha a che vedere con tale luogo". Così Paolo De Castro, coordinatore del Gruppo S&D alla commissione Agricoltura del Parlamento europeo, in una interrogazione prioritaria presentata oggi al commissario all'Agricoltura Ue, Janusz Wojciechowski.

"Il governo di Zagabria - ricorda De Castro - ha recentemente presentato domanda di protezione della menzione tradizionale 'prosek'. Ma l'Unione, già nel 2009, ha registrato la Dop 'Prosecco' riconoscendo che i primi documenti in cui viene citato, risalgono al 1600 e parlano di un vino bianco che ha origine in particolare nel territorio del paese di Prosecco, in provincia di Trieste. Ma non è tutto: esistono infatti cartografie ufficiali, risalenti al XVI secolo, dove il paese di Prosecco veniva chiamato Prosek nell'allora amministrazione dell'impero austro-ungarico, confermando come 'Prosek' altro non sia che la traduzione di 'Prosecco'".

Da qui la richiesta di chiarimento rivolta dall'eurodeputato PD al commissario Ue: "il commissario è a conoscenza di questi elementi? - chiede De Castro - Ha valutato se non creino confusione nel consumatore, prima di pubblicare nella Gazzetta ufficiale Ue la domanda di protezione della menzione tradizionale 'prosek'?". E a questo punto, aggiunge, "come intende garantire la corretta applicazione della legislazione Ue da parte degli Stati membri, rafforzando il rispetto del diritto comunitario in materia di Indicazioni geografiche?".

"Continuiamo a lavorare sulla base di evidenze concrete - conclude l'europarlamentare PD - per scongiurare che la denominazione protetta 'Prosecco', una delle più emblematiche a livello Ue, diventi oggetto di imitazioni e abusi, in particolare nell'Unione europea".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli