Italia markets close in 2 hours 2 minutes
  • FTSE MIB

    24.453,32
    -147,03 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    33.677,27
    -68,13 (-0,20%)
     
  • Nasdaq

    13.996,10
    +146,10 (+1,05%)
     
  • Nikkei 225

    29.620,99
    -130,61 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    61,45
    +1,27 (+2,11%)
     
  • BTC-EUR

    53.748,89
    +733,54 (+1,38%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.383,21
    +89,22 (+6,90%)
     
  • Oro

    1.734,00
    -13,60 (-0,78%)
     
  • EUR/USD

    1,1967
    +0,0013 (+0,11%)
     
  • S&P 500

    4.141,59
    +13,60 (+0,33%)
     
  • HANG SENG

    28.900,83
    +403,58 (+1,42%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.969,78
    +2,79 (+0,07%)
     
  • EUR/GBP

    0,8685
    -0,0005 (-0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,1036
    +0,0039 (+0,35%)
     
  • EUR/CAD

    1,5033
    +0,0059 (+0,40%)
     

Cdp, utile 2020 spa 2,8 mld (+1%), utile consolidato -66% causa Eni

·1 minuto per la lettura

ROMA (Reuters) - Cassa Depositi e Prestiti chiude il 2020 con un utile netto a livello di spa in crescita dell'1% a 2,8 miliardi di euro.

A livello di bilancio consolidato, invece, l'utile scende del 66% a 1,2 miliardi principalmente per la valutazione a patrimonio netto di Eni (-2,5 miliardi di euro nel 2020).

La major petrolifera, di cui Cdp detiene il 25,76%, ha infatti risentito lo scorso anno delle basse quotazioni del greggio e del lockdown generalizzato che ha drasticamente ridotto la domanda petrolifera globale.

Eni incide anche sui dividendi di Cdp, che si attestano a 1,1 miliardi di euro e mostrano una flessione del 23,5% rispetto al 2019.

Cdp spa ha raccolto nel 2020 complessivamente 378 miliardi di euro di cui 275 da buoni fruttiferi e postali, "la miglior performance di raccolta netta degli ultimi 8 anni". La raccolta complessiva a livello consolidato è pari a 417 miliardi di euro, in aumento dell'8,1% rispetto alla fine del 2019.

Le risorse mobilitate ammontano a circa 22 miliardi di euro a livello di spa e a 39 miliardi a livello di gruppo tra interventi a favore di imprese, infrastrutture e pubblica amministrazione.

Le operazioni di finanziamento diretto delle imprese mostrano un incremento di quattro volte e passano dalle 64 del 2019 alle 240 operazioni del 2020.

Il totale attivo consolidato si attesta a 512 miliardi di euro (410 per la spa) e risulta in aumento del 14% (pari a 63 miliardi di euro) rispetto alla chiusura dell'esercizio precedente.

Cdp è controllata dal Tesoro con l'83% circa e per il 16% dalle Fondazioni di origine bancaria.

(Giuseppe Fonte, in redazione a Milano Sabina Suzzi)