Italia Markets close in 3 hrs 29 mins

C'è Posta per te, saltano distanze e mascherine: è polemica

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Con il ritorno in tv del programma “C’è Posta per te”, condotto da Maria De Filippi per il 21esimo anno di fila, scoppia la polemica sui social per il mancato rispetto del distanziamento sociale e il mancato uso delle mascherine sia tra il pubblico sia tra gli ospiti in studio.

Su Facebook, Twitter e Instagram, infatti, molti telespettatori hanno segnalato come nel programma di Canale 5 non ci fosse nessuna traccia dell’emergenza coronavirus: il pubblico si trova in un ambiente chiuso ma non indossa la mascherina e a separare l’uno dall’altro ci sono solo i pannelli di plexiglass.

Gli ospiti del programma, inoltre, si avvicinano tranquillamente alla conduttrice e agli altri invitati senza nessun problema, per non parlare di baci e abbracci.

A scatenare l’ira contro il programma di Maria De Filippi sono soprattutto alcuni utenti sui social che si chiedono come mai a “C’è Posta per te” sia consentito ciò che non si può fare nel mondo al di fuori dello studio televisivo e che ha causato la chiusura di bar, ristoranti e altre attività commerciali.

Dalla produzione hanno fatto sapere che le puntate del fortunato show televisivo sono state registrate tra settembre e ottobre 2020, quando la curva dei contagi si stava appiattendo e che il pubblico in studio, gli ospiti e i protagonisti sono stati sottoposti a un test rapido prima della registrazione.

GUARDA ANCHE - Can Yaman a C’è Posta per te