Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.565,41
    -317,06 (-1,18%)
     
  • Dow Jones

    34.725,47
    +564,69 (+1,65%)
     
  • Nasdaq

    13.770,57
    +417,79 (+3,13%)
     
  • Nikkei 225

    26.717,34
    +547,04 (+2,09%)
     
  • Petrolio

    87,29
    +0,68 (+0,79%)
     
  • BTC-EUR

    33.838,70
    +756,78 (+2,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    863,83
    +21,37 (+2,54%)
     
  • Oro

    1.792,30
    -2,70 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1152
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.431,85
    +105,34 (+2,43%)
     
  • HANG SENG

    23.550,08
    -256,92 (-1,08%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.136,91
    -48,06 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8320
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0375
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4232
    +0,0044 (+0,31%)
     

Cecchi: ‘Abbiamo bisogno di riforma settore nautico’

·1 minuto per la lettura

‘’Il settore della nautica ha bisogno di riforme. Un settore che è il goleador dell’industria italiana, capace di vincere il mondiale della competizione, ha un problema di arbitraggio e regole del gioco che sono rimaste quelle dei tempi di Gianni Rivera e della tv in bianco e nero’’. Lo sottolinea il presidente di Confindustria Nautica, Saverio Cecchi, in occasione dell’assemblea generale.

"Il settore vive un momento eccezionale, la nautica sta crescendo sia nell’export che nell’occupazione. Stiamo assumendo il 2,5% in più’ rispetto allo scorso anno". "La crescita del 2021 non è una bolla - spiega Cecchi- ma anche nel 2022 ci sarà una crescita costante. Il prodotto italiano è molto apprezzato sui mercati internazionali".

"Abbiamo bisogno di risposte più rapide dal governo, perché abbiamo bisogno di sburocratizzazione", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli