Italia markets open in 6 hours 27 minutes
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.555,63
    -127,74 (-0,43%)
     
  • EUR/USD

    1,1973
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • BTC-EUR

    46.857,12
    -4.421,75 (-8,62%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.264,89
    -126,82 (-9,11%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,61 (+0,61%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     

Cemp: la mobilità elettrica, sicura e connessa per moto e minicar

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 mar. (askanews) - Si chiama Cemp (Connected, Electric Modular Powertrain) ed è un progetto per sviluppare la propulsione elettrica, intelligente e connessa con sistemi di assistenza alla guida (Aras) per moto e minicar. Nato nel 2020 dal bando "Call Hub: idee che innovano" di Regione Lombardia con un finanziamento di 2,7 milioni di euro (su un valore stimato di 6,4 milioni), Cemp riunisce 4 partner con competenze specifiche nel settore dei veicoli e della mobilità come Octo Telematics, Dell'Orto, Energica Motor Company e Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (UniMoRe). Cemp utilizza device e software di Octo Telematics che mette a disposizione anche la propria piattaforma scalabile e la capacità di analisi dei dati per offrire servizi e informazioni ad attori pubblici e privati. Nell'ambito del progetto sarà sviluppato un laboratorio urbano o Livinglab vicino alla sede di Mantova di Unimore per sperimentare il nuovo ecosistema di mobilità.

"Il device di Octo deriva dall'automotive, ma è stato completamente riprogettato. La connettività trasforma il veicolo in un sensore di mobilità urbana integrato nella nostra piattaforma Iot che attraverso l'analisi dei dati può fornire strumenti utili alle amministrazioni cittadine per monitorare e gestire il traffico. Ma non solo. Grazie alla connessione bluetooth i dati possono essere condivisi anche sui device del driver per migliorare lo stile di guida a vantaggio della sicurezza e con gli Oem per verificare il funzionamento dei veicoli per abilitare la manutenzione preventiva", ha detto Tina Martino, Head of Strategic Marketing Intelligence di Octo Telematics che ha organizzato un webinar Smart Talks per fare il punto sul progetto.

"Stiamo testando i primi prototipi del powertrain elettrico con l'obiettivo di essere pronti alla fine del 2022. Adesso stiamo lavorando per rendere più compatti i componenti che saranno inglobati in un unica soluzione (Inverter-Vcu-Dcdc)", ha detto Paolo Colombo, R&D Innovation Manager di Dell'Orto. Per Dell'Orto la propulsione elettrica "è uno dei tasselli" della mobiltà sostenibile, può essere montato anche su mezzi ibridi come le e-bike a pedalata assistita. "Non nel breve termine, ma l'ibrido farà capolino anche sulle due ruote", ha detto Colombo.

Per semplificare il sistema il progetto punta a "integrare tutto in un componente per facilitare il montaggio da parte degli Oem (costruttori) e la gestione nel dopo vendita. Stiamo dialogando con diversi costruttori, la sicurezza è funzionale anche nelle due ruote", ha detto Giampiero Testoni, Chief Technology Officer di Energica Motor Company.