Italia markets close in 7 hours 28 minutes
  • FTSE MIB

    26.104,02
    +135,18 (+0,52%)
     
  • Dow Jones

    34.798,00
    +33,20 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.047,70
    -4,50 (-0,03%)
     
  • Nikkei 225

    30.240,06
    -8,75 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    74,72
    +0,74 (+1,00%)
     
  • BTC-EUR

    37.422,21
    +1.787,82 (+5,02%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.091,45
    -11,61 (-1,05%)
     
  • Oro

    1.755,50
    +3,80 (+0,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1701
    -0,0016 (-0,14%)
     
  • S&P 500

    4.455,48
    +6,50 (+0,15%)
     
  • HANG SENG

    24.181,22
    -10,94 (-0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.187,51
    +29,00 (+0,70%)
     
  • EUR/GBP

    0,8544
    -0,0028 (-0,32%)
     
  • EUR/CHF

    1,0859
    +0,0026 (+0,24%)
     
  • EUR/CAD

    1,4779
    -0,0048 (-0,32%)
     

Centinaio: edizione Cibus segna rilancio dell’agroalimentare

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 31 ago. (askanews) - "Le fiere e i grandi eventi in presenza rappresentano una fondamentale occasione d'incontro per gli operatori e un contributo importante alla crescita di tutta la nostra economia". Lo evidenzia il sottosegretario alle Politiche agricole alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio, presente oggi a Parma nel giorno dell'inaugurazione di Cibus 2021.

Il sottosegretario nel corso dei suoi incontri ha sottolineato come Cibus sia "un momento per far conoscere e per promuovere il nostro Made in Italy, e ora più che mai è strategico perché le aziende chiedono di spendere al meglio le risorse messe in campo da Next generation Ue. Per farlo occorre guardare al medio e lungo termine. Questo settore - ha ricordato Centinaio - ha saputo reagire a testa alta davanti alle difficoltà della pandemia dimostrando ancora una volta le sue enormi potenzialità, lo confermano anche le ultime stime secondo cui quest'anno l'export agroalimentare può puntare a chiudere con la cifra record di 50 miliardi, un obiettivo che solo pochi anni fa sembrava ambizioso da raggiungere".

Il sottosegretario ha visitato numerosi stand, tra cui quelli di Coldiretti, Confagricoltura, Riso Scotti, Arnaboldi, Urbani, oltre a diverse realtà della pasta e del tartufo. "Questa edizione segna il rilancio del settore, Parma torna a essere capitale dell'agroalimentare italiano e finalmente ci guardiamo di nuovo in faccia", ha concluso Centinaio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli