Italia markets close in 7 hours 56 minutes
  • FTSE MIB

    26.135,82
    +197,30 (+0,76%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,72 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,83 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    27.927,37
    -102,20 (-0,36%)
     
  • Petrolio

    67,75
    +1,49 (+2,25%)
     
  • BTC-EUR

    42.675,73
    -1.492,90 (-3,38%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.231,65
    -210,11 (-14,57%)
     
  • Oro

    1.781,30
    -2,60 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1291
    -0,0027 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.349,38
    -417,31 (-1,76%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.097,98
    +17,83 (+0,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8518
    -0,0032 (-0,38%)
     
  • EUR/CHF

    1,0398
    +0,0026 (+0,25%)
     
  • EUR/CAD

    1,4468
    -0,0060 (-0,42%)
     

Certificazione Nord Stream 2 non minaccia fornitura gas per Ue - min.Eco Germania

·1 minuto per la lettura
Il logo Nord Stream 2 presso una sezione del gasdotto a Chelyabinsk, in Russia

BERLINO (Reuters) - Permettere al controverso gasdotto Nord Stream 2 di trasportare gas russo in Germania non minaccerà la fornitura di gas per la prima economia europea e per il blocco.

Lo ha dichiarato il ministero dell'Economia tedesco.

Anche se il gasdotto è pronto per diventare operativo, è ancora necessaria la certificazione della Agenzia federale di rete tedesca e l'analisi della fornitura da parte del ministero rappresenta un requisito chiave per l'autorità per mandare avanti il procedimento.

"Nella propria analisi il ministero federale dell'Economia conclude che la concessione della certificazione non minaccia la sicurezza della fornitura di gas per la Repubblica federale tedesca e per l'Unione europea", si legge nel comunicato del ministero.

L'analisi è stata presentata all'autorità in seguito a discussioni con i paesi Ue confinanti, spiega il ministero nella nota, aggiungendo che Italia, Austria, Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Estonia, Lettonia e Lituania hanno avuto la possibilità di essere consultati.

L'autorità tedesca ha tempo fino a inizio gennaio per certificare il gasdotto, ma potrebbe prendere una decisione anche prima. Una volta espressa la propria raccomandazione, la questione passa alla Commissione europea, che ha poi ancora due mesi per rispondere.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli