Italia Markets close in 5 hrs 38 mins

Certificazione Unica 2019: a cosa serve?

Federica Pace
 

La Certificazione Unica (CU) o ex CUD è modulo importante ai fini della presentazione della dichiarazione dei redditi utile sia per i lavoratori dipendenti ed autonomi che per i pensionati.

Il datore di lavoro, in qualità di sostituto d’imposta , è obbligato ad inviare telematicamente il modello CU, sebbene secondo due diverse scadenze.

Scopriamo in questa guida di Trend Online che cos’, a cosa serve e quali sono le scadenze entro le quali è necessario presentare la Certificazione Unica 2019.

Certificazione Unica 2019: che cos’è?

Come anticipato in premessa, la Certificazione Unica (CU) ha sostituito quattro anni fa il vecchio modello CUD e viene consegnata al lavoratore/pensionato dal datore di lavoro/istituto di previdenza per certificare i redditi da lavoro dipendente e assimilati corrisposti.

In altre parole, la Certificazione Unica è un documento fiscale che comprova la percezione di un reddito da parte di un contribuente.

La CU, oltre ad essere consegnata al lavoratore, deve essere trasmessa telematicamente all’Agenzia delle Entrate .

Per i lavoratori/pensionati, la Certificazione Unica 2019 assume particolare importanza per la compilazione del Modello 730/2019 precompilato, dato che i relativi dati sono fondamentali.

Tali dati vengono utilizzati dalla stessa Agenzia delle Entrate per inseriti nel Modello 730/2019 precompilato .

Il datore di lavoro può consegnare la certificazione unica al lavoratore in due modi diversi:

  • in forma cartacea;

in forma telematica (tramite email). In questo caso, il datore di lavoro deve essere assolutamente certo che il sostituto (lavoratore dipendente/pensionato) sia in condizione di ricevere la mail e stamparne il contenuto.

I lavoratori/pensionati sono tenuti a conservare la CU ai fini della successiva compilazione della dichiarazione dei redditi (modello 730 per i lavoratori dipendenti o modello Redditi PF per i lavoratori autonomi).

Certificazione Unica 2019: Scadenze

Per quanto concerne le scadenze che il datore di lavoro è tenuto a rispettare per inviare la Certificazione Unica 2019, la normativa ha previsto due diverse date:

  • entro il 7 marzo di ciascun anno , per le somme corrisposte ai lavoratori dipendenti ed ai pensionati,
  • entro il 31 ottobre 2019 per le somme corrisposte ai lavoratori autonomi. La data coincide con la scadenza del modello 770.

Certificazione Unica 2019: modello e istruzioni

Il provvedimento del 15 gennaio 2019 pubblicato dall’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione il modello di Certificazione Unica per l’anno 2019 e le istruzioni per la corretta compilazione.

Con il Modello CU, i datori di lavoro trasmettono all’Agenzia delle Entrate i dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni dei redditi da lavoro dipendente, autonomo e assimilati (provvigioni e redditi diversi), oltre ai dati fiscali relativi alle certificazioni dei redditi relativi alle locazioni brevi.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online