Italia markets close in 3 hours 50 minutes
  • FTSE MIB

    19.512,56
    +138,35 (+0,71%)
     
  • Dow Jones

    28.195,42
    -410,89 (-1,44%)
     
  • Nasdaq

    11.478,88
    -192,67 (-1,65%)
     
  • Nikkei 225

    23.567,04
    -104,09 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    40,98
    +0,15 (+0,37%)
     
  • BTC-EUR

    9.980,19
    +584,72 (+6,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    238,03
    +4,36 (+1,87%)
     
  • Oro

    1.908,00
    -3,70 (-0,19%)
     
  • EUR/USD

    1,1811
    +0,0038 (+0,32%)
     
  • S&P 500

    3.426,92
    -56,89 (-1,63%)
     
  • HANG SENG

    24.569,54
    +27,28 (+0,11%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.246,73
    +4,22 (+0,13%)
     
  • EUR/GBP

    0,9125
    +0,0035 (+0,38%)
     
  • EUR/CHF

    1,0719
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,5569
    +0,0053 (+0,34%)
     

Chef Antonello Colonna: "stretta a ristoranti? Io non mollo e apro 'Openissimo' a Como"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Io vado avanti, non mollo e apro lo stesso il mio nuovo ristorante a Como. Mi sento un anarchico aristocratico, mi appellerò al tribunale della Libertà e penso che vincerò anche questa sfida". Ad affermarlo all'Adnkronos è lo chef Antonello Colonna che questa sera apre 'Openissimo', il suo quinto ristorante, a Como, un grande locale che può ospitare fino a 150 persone. Una vera sfida in questo momento, a due giorni dall'emanazione del Dpcm che impone nuove restrizioni al settore della ristorazione con orari di chiusura entro mezzanotte e limita a 30 persone il numero degli invitati a matrimoni e cerimonie.

"Forti limitazioni a matrimoni o battesimi? Ma c'è una ipocrisia di fondo - spiega lo chef stellato - perché se non posso ospitare un matrimonio, un battesimo con più di 30 invitati, avendo io un locale con più di 150 posti potrò comunque lavorare domani. E mi auguro che verranno 150 persone.... Qualcuno mi deve spiegare quale è la differenza", si sfoga lo chef romano.

"I danni sono stati già fatti comunque - prosegue Colonna - perché tutti i matrimoni che dovevano essere celebrati a maggio e a giugno, spostati a ottobre, ora stanno saltando di nuovo".

"Da una parte siamo salvi perché i ristoranti possono stare aperti - prosegue Antonello Colonna - ma dall'altra mi viene da dire che ci troviamo di fronte a un esecutivo che non ha l'accortezza di interpellare gli addetti ai lavori". "Il paese stava ripartendo, - osserva Colonna - adesso però sono due giorni che è scattata questa terribile paura, un terrorismo psicologico per cui la gente non va più ai ricevimenti. E che fa, si chiude in casa? Ci stanno mettendo in ginocchio" conclude Antonello Colonna.