Italia markets open in 6 hours 23 minutes
  • Dow Jones

    33.587,66
    -681,50 (-1,99%)
     
  • Nasdaq

    13.031,68
    -357,75 (-2,67%)
     
  • Nikkei 225

    27.679,34
    -468,17 (-1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,2080
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • BTC-EUR

    41.623,18
    -6.052,62 (-12,70%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.374,26
    -189,57 (-12,12%)
     
  • HANG SENG

    28.231,04
    +217,23 (+0,78%)
     
  • S&P 500

    4.063,04
    -89,06 (-2,14%)
     

Chi è Alessandro Nasi, il possibile successore di Andrea Agnelli alla guida della Juve

Andrea Gigante
·2 minuto per la lettura

Ore delicate in casa Juventus: la posizione del presidente Andrea Agnelli sembra vacillare e John Elkann pensa già a un eventuale sostituto. L'attuale patron bianconero potrebbe pagar caro le ultime due stagioni deludenti, segnati da drastici cambi di rotta dal punto di vista tecnico (Sarri e Pirlo) che non hanno però portato ai risultati sperati. A far traboccare il vaso potrebbe essere il flop della Superleague, nata proprio per iniziativa di Agnelli e di Florentino Perez.

Il Corriere della Sera rivela che il principale nome per la successione alla guida della Juve sarebbe quello di Alessandro Nasi, vice presidente della Exor, la holding finanziaria di proprietà degli Agnelli e presieduta da John Elkann.

Chi è Alessandro Nasi?

Dopo essersi laureato in Economia a Torino (città in cui è nato), Alessandro Nasi si trasferisce negli Stati Uniti, dove ha vissuto gran parte dei suoi 46 anni. Negli States, Nasi svolge il suo apprendistato a Wall Street, lavorando per banche di investimento come Merril Lynch e Jp Morgan. Nel suo ricco curriculum può vantare anche l'esperienza per Fca, dove ha lavorato a stretto contatto con Sergio Marchionne. Attualmente è il presidente di Comeau, azienda che opera nel campo della robotica industriale e che fa parte del gruppo Stellantis.

È un manager molto riservato, decisamente meno appariscente dei cugini John e Andrea, ma nonostante ciò, gode di una grande stima da parte della famiglia e di tutta la società. Dal punto di vista sentimentale, è il compagno di Alena Seredova (ex partner di Gianluigi Buffon) da cui ha avuto una figlia.

La caduta di Andrea Agnelli comporterebbe un vero e proprio effetto domino all'interno dell'organigramma societario bianconera: se il cambio dovesse concretizzarsi, anche Pavel Nedved (vicepresidente) e Fabio Paratici (Managing Director) perderebbero le loro poltrone. Sicuramente, la nomina di Nasi sarebbe frutto della necessità di prestare maggior attenzione ai bilanci, resi ancora più rossi dalla pandemia.

Pavel Nedved e Fabio Paratici | Jonathan Moscrop/Getty Images
Pavel Nedved e Fabio Paratici | Jonathan Moscrop/Getty Images

Si creerebbe così un nuovo ciclo per i bianconeri che dovrebbero allora cercare nuove figure manageriali. Probabile che i piani alti della Juve possano optare per delle soluzioni molto care alla tifoseria, cercando di recuperare il rapporto di fiducia con i supporters che si è incrinato negli ultimi tempi. I nomi che circolano nei corridoi della Continassa sono quelli di Alessandro Del Piero e David Trezeguet: l'ex capitano prenderebbe il posto da vicepresidente, mentre il francese potrebbe diventare il nuovo direttore sportivo.

Segui 90min su Instagram.