Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.124,91
    +319,70 (+1,29%)
     
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,20 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.548,00
    +159,80 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    72,17
    +0,26 (+0,36%)
     
  • BTC-EUR

    28.498,65
    +787,06 (+2,84%)
     
  • CMC Crypto 200

    786,33
    -7,40 (-0,93%)
     
  • Oro

    1.802,10
    -3,30 (-0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,1770
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     
  • HANG SENG

    27.321,98
    -401,86 (-1,45%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.109,10
    +50,05 (+1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8561
    +0,0014 (+0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0819
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4784
    +0,0003 (+0,02%)
     

Chi è Nico Gonzalez: l'identikit dell'argentino che ha stregato la Fiorentina

·3 minuto per la lettura

Nico Gonzalez sarà il primo acquisto della Fiorentina per la stagione 2021/22. È questa l'indiscrezione lanciata dalla Bild, secondo cui l'attaccante argentino lascerà lo Stoccarda per vestire la maglia viola: al club tedesco andranno 23,5 milioni di euro più 4 di bonus in relazione a determinate condizioni. Manca soltanto la firma sul contratto per diventare un'operazione ufficialmente conclusa. Scopriamo, nel dettaglio, chi è il rinforzo della squadra viola.

La carriera

Esultanza con l'Argentios | Gabriel Rossi/Getty Images
Esultanza con l'Argentios | Gabriel Rossi/Getty Images

Attaccante classe '98, Nico Gonzalez muove i primi passi con la maglia dell'Argentinos Juniors e nel giro di pochi anni viene scovato da Sven Mislintat, uomo mercato dello Stoccarda che nell'estate 2018 decide di investire circa 9 milioni di euro sulle sue qualità. La cifra spesa è giustificata dal potenziale tecnico del calciatore, chiamato però a confermare le voci sul suo conto anche nel panorama calcistico europeo. Le aspettative sono alte e la pressione si fa sentire sulle spalle di Nico Gonzalez, che non riesce a esprimersi come vorrebbe nel corso della stagione 2018/19. La prima e unica in Bundesliga, perché lo Stoccarda stecca lo spareggio contro l'Union Berlino e retrocede in Zweite Liga. La scintilla scocca nell'inverno 2020, quando lo Stoccarda promuove a primo allenatore Pellegrino Matarazzo. L'ex di Julian Nagelsmann crede molto nelle qualità di Nico Gonzalez, che ne ripaga la fiducia segnando dieci reti nel girone di ritorno. Immediato il ritorno in Bundesliga. Le offerte arrivano, ma il bomber dimostra enorme attaccamento alla maglia e resta per un altro anno a Stoccarda, completando così il suo percorso di maturazione.

La consacrazione in Copa America

Nico Gonzalez | MB Media/Getty Images
Nico Gonzalez | MB Media/Getty Images

Nel frattempo, Nico Gonzalez esordisce in Nazionale maggiore il 13 ottobre 2019 dopo aver trionfato nei Giochi panamericani. Lionel Scaloni lo ritiene pronto per il grande salto, a condividere le spedizioni internazionali con campioni del calibro di Leo Messi, Sergio Aguero e tanti altri. E nonostante qualche infortunio di troppo, si prende la scena anche con l'Albiceleste: davanti o dietro non fa differenza (ha giocato anche da terzino sinistro, assumendo il soprannome di Speedy), Nico Gonzalez lascia comunque il segno. Come avvenuto contro Paraguay e Perù, con un gol realizzato a partita. Ora è tempo di Copa America, una vetrina importante per consacrarsi con la divisa dell'Argentina.

Le caratteristiche

Nico Gonzalez | CARL DE SOUZA/Getty Images
Nico Gonzalez | CARL DE SOUZA/Getty Images

Parlavamo di Matarazzo. Il tecnico è stato in grado di riadattare la posizione di Nico Gonzalez ad attaccante puro in un 3-4-2-1, a volte anche come falso nueve o affiancato da un compagno più fisico. Una mossa geniale che ha permesso al talento dello Stoccarda di mettere in luce tutta la sua dote nello stretto e davanti alla porta, favorendo spesso la propria velocità in profondità. Encomiabile anche la sua duttilità in campo, fattore che ha stregato Scaloni. Il ct dell'Argentina lo ha schierato sulla corsia mancina sia nelle vesti di finalizzatore - dunque con il compito di accentrarsi verso l'area di rigore - sia in quelle di assist-man, di conseguenza più esternamente. Insomma, Nico Gonzalez ha tutte le carte in regola per imporsi nel campionato italiano, magari con un periodo iniziale di adattamento che non dovrà alterare la percezione del suo talento.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli