Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.662,83
    -56,60 (-0,16%)
     
  • Nasdaq

    15.740,07
    +53,15 (+0,34%)
     
  • Nikkei 225

    28.860,62
    +405,02 (+1,42%)
     
  • EUR/USD

    1,1352
    +0,0079 (+0,70%)
     
  • BTC-EUR

    44.563,84
    -626,08 (-1,39%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.316,96
    +11,84 (+0,91%)
     
  • HANG SENG

    23.996,87
    +13,21 (+0,06%)
     
  • S&P 500

    4.689,81
    +3,06 (+0,07%)
     

China Evergrande, timori crisi debito su ritardo pagamento da 148 million $

·1 minuto per la lettura
Il logo dell'azienda presso la sede di China Evergrande Group a Shenzhen

di Andrew Galbraith e Clare Jim

SHANGHAI/HONG KONG (Reuters) - China Evergrande Group vede oggi la scadenza per il pagamento di un bond offshore, in un clima di crescenti timori per una crisi di liquidità nel settore immobiliare aggravato dal taglio del merito di credito per un'altra azienda.

Evergrande, lo sviluppatore immobiliare più indebitato al mondo, ha superato con difficoltà scadenze su pagamenti per diverse settimane, alle prese con oltre 300 miliardi di dollari in passività, 19 miliardi dei quali sul mercato obbligazionario internazionale.

La società non è andata in default su alcun bond di debito offshore, ma deve effettuare oggi un'ulteriore transazione su un bond da 148 milioni di dollari. Non è noto al momento lo stato del pagamento.

Lo sviluppatore, che vede il 28 dicembre anche pagamenti di coupon dal valore complessivo di 255 milioni di dollari sui bond per giugno 2023 e 2025, non ha commentato dopo che Reuters ha contattato l'azienda in merito alla scadenza del pagamento di oggi.

La crisi di debito del settore immobiliare cinese ha scosso i mercati globali tra settembre e ottobre. La situazione si è calmata brevemente a metà ottobre, dopo che Pechino ha cercato di rassicurare i mercati, affermando che non avrebbe permesso alla crisi di degenerare.

Tuttavia i timori sono riemersi, dopo che la Federal Reserve ha segnalato ieri che il debole settore immobiliare cinese potrebbe porre rischi a livello globale.

Un crescente numero di sviluppatori immobiliari hanno subito tagli dei rating dei loro titoli, dato il peggioramento dei loro profili finanziari.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli