Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,32 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -131,02 (-0,93%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,22 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    -0,14 (-0,20%)
     
  • BTC-EUR

    29.988,09
    -510,04 (-1,67%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -5,10 (-0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,1862
    -0,0048 (-0,40%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,67 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8591
    +0,0042 (+0,50%)
     
  • EUR/CHF

    1,0944
    +0,0025 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Chiusura Ftse Mib: +0,99% con Unicredit e Telecom protagoniste, bene anche Azimut

·1 minuto per la lettura

Ennesima seduta molto positiva per Piazza Affari. Il Ftse Mib archivia l'ottava seduta consecutiva in rialzo segnando +0,99% a a 25.824 punti, aggiornando i top dal 2008 e segnalandosi come la miglior Borsa Ue con le banche e titoli ciclici ancora in prima fila. Tra i singoli titoli si segnala Unicredit (+3,47% a 10,858 euro) promossa a buy da parte degli analisti di Jefferies con target price a 12,25 euro. Jefferies ritiene che l'istituto di piazza Gae Aulenti può essere tra i principali beneficiari delle prospettive migliori relative al volume dei prestiti. Di contro Jefferies ha tagliato il giudizio su Intesa Sanpaolo (+0,20%) passato da buy a hold. Tra le banche nuovo rush di Banco BPM (+1,5%). Continua oggi la corsa di Interpump (+0,79% a 50,7 euro) che aggiorna i massimi storici. Oggi il gruppo leader nella produzione di pompe ad alta pressione ha dato il via al programma di acquisto di azioni proprie; Sono previsti acquisti per un totale di 500.000 azioni da effettuarsi entro il 30 settembre 2021 al prezzo massimo di 52 euro per azione. Top storici anche per CNH (+1,6% a 14,82 euro) e Moncler (+1,61% a 59,28 euro). Bene Azimut (+1,95%) che a maggio ha riportato una raccolta netta positiva per 642 milioni. Infine, Telecom Italia segna +1,66%. Secondo alcune indiscrezioni riportate da "Il Sole 24 Ore", FiberCop starebbe parlando con le utility locali per coinvolgerle come clienti wholesale. "È normale che FiberCop guardi a un mercato il più ampio possibile di fornitori di servizi oltre ai suoi clienti principali Tim e Fastweb", sottolineano gli esperti di Banca Akros che definiscono "neutrale l’impatto, visto che l'opportunità di mercato sembra modesta".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli