Chiusura in rialzo per le borse dell'America Latina, San Paolo la migliore

Tutte le borse dell'America Latina hanno chiuso in rialzo.

Il Bovespa a San Paolo ha guadagnato l'1,3% a 58.202,35 punti. A spingere gli acquisti sono stati i positivi dati relativi al settore manifatturiero della Cina, il principale partner commerciale del Brasile. I titoli dei gruppi immobiliari hanno guidato la lista dei rialzi. Cyrela ha chiuso in rialzo del 2,8%, Gafisa del 5,2%, PDG Realty del 5% e Rossi Residencial del 2,2%. Dopo la debole crescita registrata dall'economia brasiliana durante il terzo trimestre gli investitori scommettono che i tassi d'interesse resteranno in Brasile a dei bassi livelli. Il settore immobiliare beneficia in particolar modo del basso costo del denaro. Companhia Energetica De Sao Paulo ha guadagnato l'8,9%. Il produttore di energia elettrica ha comunicato che non rinnoverà almeno tre delle sue concessioni perchè le compensazioni offerte dal Governo brasiliano sono ancora insufficienti. Petroleo Brasileiro ha guadagnato l'1,8%, Vale ha perso lo 0,1%.

Tra gli altri indici del continente sudamericano l'IPC a Città del Messico ha guadagnato l'1,2%, l'IBVC a Caracas lo 0,1%, il General a Lima l'1,2%, il Merval a Buenos Aires lo 0,1%, l'IPSA a Santiago del Cile lo 0,5% e il Colcapa Bogotà lo 0,5%.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito