Italia Markets close in 3 hrs 28 mins

Ci risiamo: altro acre grattacapo per la Regina Elisabetta e (anche) qui si parla di molestie

Di Giovanna Gallo
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Pool/Tim Graham Picture Library - Getty Images
Photo credit: Pool/Tim Graham Picture Library - Getty Images

From Cosmopolitan

Ma cosa sta succedendo alla corte della Regina Elisabetta? Se contiamo le questioni familiari a cui ha dovuto far fronte Her Majesty negli ultimi due anni - sovrana che, BTW, ha 94 anni! - viene fuori una lista più lunga di quella della spesa prima di un giorno di festa. Tra scandali, accuse di molestie, furti e pure rivolte dello staff (come è accaduto a Sandringham a Natale 2020) davvero c'è da riempire un'intero manuale. Che chiameremo "Distruggere in 101 modi la reputazione di una famiglia che ci tiene all'immagine: HOW TO".

GUARDA ANCHE: Harry e Meghan, ecco quando rivedranno la Regina

L'ultima news sul fronte grattacapi reali arriva dalla famiglia materna della Regina, ovvero il ramo Bowes-Lyon. Hola! riporta che un lontano cugino di Sua Maestà, Simon Bowes-Lyon, è stato accusato di molestie e aggressione sessuale. Per altro avvenute in un luogo importante per la stessa regina, il Castello di Glamis in Scozia dove sua mamma, Elizabeth Bowes- Lyon, è cresciuta.

La storiaccia in questione racconta di questo ragazzo, 34 anni, lord di Glamis e conte di Strathmore and Kinghorne, che entra in una stanza del castello durante un evento e prova a violentare una ragazza mentre dorme per venti minuti. I dettagli dell'aggressione sono stati confessati dal colpevole, che ora è fuori su cauzione e aspetta la condanna. Capito che roba brutta? E Simon, che fa l'avvocato ed è erede di una delle famiglie nobili inglesi più antiche (nonché imparentate alla lontana con la sovrana attuale), non è neanche nuovo ai problemi con la giustizia: nell'estate 2020 si è fatto beccare mentre violava le norme anti-Covid in viaggio. E 10 anni fa, sempre secondo quanto riporta Hola!, si era visto ritirare la patente per quasi un anno per eccesso di velocità. L'accusa di aggressione sessuale è decisamente più grave e non può passare sotto silenzio: Simon Bowes-Lyon è in attesa di giudizio - speriamo commisurato a quello che ha fatto, come è giusto che sia.

GUARDA ANCHE: Vaccinati la Regina e il marito Filippo

Tra il 2019 e il 2021 nella royal family britannica comunque è successo di tutto. E sì, l'addio di Harry e Meghan è poca cosa rispetto ai fatti (ancora da provare) che collegano il terzo figlio della regina Elisabetta Andrea di York al sex offender e pedofilo americano Jeffrey Epstein.

E non è solo questo: nei giorni scorsi è stato pure arrestato un dipendente della casa reale che, dal 2015 al 2020, ha rubato circa 112 mila euro in oggetti preziosi per poi rivenderli su eBay. Povera Regina Elisabetta, ma la lasceranno in pace prima o poi?