Italia Markets closed

Cia chiede nuove norme Ue per piante migliorate con mutagenesi-2

Loc

Bruxelles, 6 nov. (askanews) - Secondo il presidente di Cia-Agricoltori Italiani, Dino Scanavino, l'evoluzione genetica e le nuove biotecnologie sono gli strumenti con cui affrontare le sfide del cambiamento climatico e combattere anche i patogeni che minacciano l'agricoltura italiana. Sono state ricordate le stime dell'Agenzia europea dell'Ambiente secondo cui il riscaldamento globale potrebbe ridurre la produzione dell'agricoltura europea del 16% entro il 2050 e dell'80% quella dei soli paesi del Mediterraneo entro il 2100.

"L'agricoltura - ha detto Scanavino - non può fare a meno del miglioramento genetico, che ha da sempre accompagnato la sua storia mediante le tecniche tradizionali di incrocio e innovazione varietale. Oggi abbiamo bisogno di ulteriori miglioramenti per adattare le nostre colture a un contesto ambientale trasformato dal cambiamento climatico. Con il 'genome editing' - ha sottolineato - si arriva a perfezionare il corredo genetico delle piante in maniera simile a quanto avviene in natura, ma con maggior precisione e rapidità. La tecnica ha anche il vantaggio di essere poco costosa e si può facilmente adattare alle tante tipicità dei nostri territori". (Segue)