Italia markets open in 52 minutes
  • Dow Jones

    35.719,43
    +492,40 (+1,40%)
     
  • Nasdaq

    15.686,92
    +461,76 (+3,03%)
     
  • Nikkei 225

    28.860,62
    +405,02 (+1,42%)
     
  • EUR/USD

    1,1296
    +0,0023 (+0,20%)
     
  • BTC-EUR

    44.870,12
    -896,71 (-1,96%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.313,73
    -7,55 (-0,57%)
     
  • HANG SENG

    24.019,26
    +35,60 (+0,15%)
     
  • S&P 500

    4.686,75
    +95,08 (+2,07%)
     

Cia: no a passi indietro sulla Commissione sul grano duro

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 ott. (askanews) - Non si facciano passi indietro sulla Commissione Sperimentale Nazionale Grano Duro (CSN) e si lavori di concerto per migliorare "Granaio Italia" con l'annesso registro telematico di carico e scarico di cereali e sfarinati. In un contesto di fibrillazione dei prezzi delle materie prime e con l'aumento dei costi di produzione alla vigilia delle semine, Cia-Agricoltori Italiani ritiene, infatti, dannoso per il settore mettere in discussione uno strumento come la CSN. Oggi in una nota Italmopa ha espresso una "forte contrarietà" di fronte alla istituzione di di un registro telematico di carico e scarico cereali e sfarinati, e ha chiesto un incontro urgente al ministro Patuanelli per "concordare gli interventi correttivi alla norma". In caso contrario, l'associazione ha annunciato che ritirerà, "come primo segnale di disagio, la propria rappresentanza in seno alla Commissione Nazionale Sperimentale Grano Duro" e che adotterà "qualsiasi altra iniziativa volta alla tutela della sopravvivenza delle aziende associate".

I possibili appesantimenti burocratici e le altre eventuali criticità di "Granaio Italia" non vanno superati con ultimatum, ma attraverso il dialogo nelle sedi istituzionali appropriate. Insieme alle diverse organizzazioni della filiera dei cereali, Cia sta da tempo lavorando per migliorare un provvedimento utile a favorire maggiore trasparenza, come avviene in altri settori agricoli.

Dopo un lungo periodo di gestazione e grazie alla partecipazione di tutti i soggetti della filiera, il lavoro della Commissione, secondo Cia, sta già dando i primi positivi frutti. Le attuali quotazioni di grano duro della CSN sono, peraltro, ben al di sotto di quelle delle più rappresentative borse merci territoriali. "La Commissione Sperimentale Nazionale Grano Duro e Granaio Italia" meritano, dunque, attenzione e rispetto. E' compito, ora, di tutti gli attori della filiera-conclude Cia- affrontare le criticità nelle sedi adeguate, attraverso percorsi condivisi e partecipati".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli