Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.088,36
    -340,57 (-1,52%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,03 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    +12,15 (+0,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.631,45
    -125,41 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    51,98
    -1,15 (-2,16%)
     
  • BTC-EUR

    27.041,01
    +479,86 (+1,81%)
     
  • CMC Crypto 200

    651,44
    +41,45 (+6,79%)
     
  • Oro

    1.855,50
    -10,40 (-0,56%)
     
  • EUR/USD

    1,2174
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    29.447,85
    -479,91 (-1,60%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.602,41
    -15,94 (-0,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8893
    +0,0034 (+0,39%)
     
  • EUR/CHF

    1,0771
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,5494
    +0,0119 (+0,77%)
     

Cifa aderisce all'Asse.Co. promosso dai Consulenti del Lavoro

BOL

Roma, 11 nov. (askanews) - L'associazione datoriale CIFA (Confederazione italiana delle federazioni autonome), nel proposito di affermare il proprio modello contrattuale di qualità, di valorizzare nuovi modelli di relazioni industriali e di rappresentatività e di combattere qualsiasi forma di dumping, ha aderito al sistema dell'Asse.Co., la certificazione rilasciata dai Consulenti del Lavoro asseveratori per attestare la regolarità contributiva e retributiva dei rapporti di lavoro. Lo rende noto un comunicato della stessa Cifa. Il protocollo d'intesa tra la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro e Cifa, siglato a Roma il 7 ottobre, ha l'obiettivo di ampliare le opportunità dell'asseverazione - istituita con il protocollo d'intesa tra il Consiglio Nazionale dell'Ordine e il Ministero del Lavoro nel 2014, cui ha fatto seguito nel 2016 l'accordo con l'Ispettorato Nazionale del Lavoro - e di garantire una maggiore efficienza del mercato del lavoro attraverso il contrasto al lavoro sommerso e irregolare. Le parti si sono impegnate a una collaborazione che favorisca nuove prospettive di sviluppo e di crescita del sistema produttivo mediante il sistema volontario di verifica dei rapporti di lavoro - avviati dalle aziende aderenti all'Asse.Co. - e la promozione del pieno rispetto della legislazione vigente in materia giuslavoristica e previdenziale, di cui i Consulenti del Lavoro si fanno garanti. Nei prossimi mesi Fondazione Studi e Cifa daranno il via ad alcuni progetti utili a divulgare alle aziende e ai consulenti del lavoro i vantaggi dell'asseverazione, soprattutto in termini di diffusione della cultura della legalità, di qualità dell'organizzazione aziendale e di riduzione degli accessi ispettivi, che in questo modo saranno orientati in via prioritaria verso le imprese non ancora in possesso della certificazione di regolarità contributiva e retributiva. A margine della firma, il presidente della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, Rosario De Luca, ha dichiarato che saranno messe in campo "tutte le iniziative necessarie a diffondere la validità dell'accordo e i principi portanti dell'Asse.Co., anche tramite eventi divulgativi e formativi realizzati sia all'interno della categoria sia su tutto il territorio nazionale". "Una procedura, quella dell'Asse.Co., che porta le aziende a ottenere non solo un vero e proprio 'marchio di legalità' - ha sottolineato De Luca - ma anche un audit interno con cui procedere nel pieno rispetto delle norme e quindi dell'etica del lavoro". Per il presidente di CIFA, Andrea Cafà "grazie alla collaborazione con la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro aiuteremo le imprese sane a crescere meglio. Le imprese hanno bisogno di servizi validi, e la possibilità di certificare la regolarità delle procedure interne attraverso l'Asse.Co. è sicuramente uno di questi. Ecco perché sosterremo la proposta dei Consulenti del Lavoro al governo di introdurre un sistema premiante negli appalti per le aziende che ottengono questa certificazione".