Italia Markets closed

Cimbri: Bper-Ubi non su tavolo ma a sistema serve consolidamento

Rar

Milano, 8 nov. (askanews) - "Ho letto anch'io, non ho nulla da commentare, vedo che i giornali si sbizzariscono su diverse possibili combinazioni ma non abbiamo nulla oggi da valutare e se mai Bper dovesse sottoporci delle operazioni le valuteremo ma non mi risulta ci sia alcun tipo di valutazione in corso da parte di Bper in tal senso". Così l'Ad del gruppo Unipol, Carlo Cimbri, ha risposto in merito alle ipotesi di una possibile fusione tra Bper e Ubi Banca. Il gruppo Unipol detiene poco meno del 20% in Bper.

"Come criterio più generale - ha sottolineato Cimbri, nel corso della conference call con gli analisti - confermo quello che ho sempre detto e cioè che prima o poi il sistema bancario italiano, le banche di media dimensione escluse le due big, prima o poi dovranno prendere in considerazioni ipotesi di aggregazione, il sistema ha bisogno di un consolidamento. E' una considerazione macro - ha proseguito - poi dopo quali tipi di combinazione siamo effettivamente in grado di generare valore per gli azionisti e di creare banche più performanti questo sta al management delle banche trovare le migliori soluzioni. Noi come azionisti non potremo che favorire ipotesi che diano vita a strutture più grandi e solide rispetto a quelle attuali".