Italia markets open in 8 hours 11 minutes
  • Dow Jones

    34.751,32
    -63,07 (-0,18%)
     
  • Nasdaq

    15.181,92
    +20,39 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    30.323,34
    -188,37 (-0,62%)
     
  • EUR/USD

    1,1769
    -0,0057 (-0,48%)
     
  • BTC-EUR

    40.448,97
    -762,53 (-1,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.209,85
    -23,43 (-1,90%)
     
  • HANG SENG

    24.667,85
    -365,36 (-1,46%)
     
  • S&P 500

    4.473,75
    -6,95 (-0,16%)
     

Cina, effetto Covid:Pmi manifatturiero scivola in fase di contrazione ad agosto, produzione mai così male da inizi 2020

·2 minuto per la lettura

L'indice Pmi manifatturiero della Cina stilato congiuntamente da Caixin-Markit è scivolato ad agosto in fase di contrazione. Il dato si è attestato infatti a 49,2 punti, al di sotto dei 50 punti, linea di demarcazione tra fase di contrazione dell'attività economica – valori al di sotto – e di espansione – valori al di sopra. L'indice ha fatto peggio delle attese, che erano per un dato a 50,2 punti, ed è sceso dai 50,3 punti di luglio. Nel report si legge che "sia l'offerta che la domanda del settore manifatturiero sono scesi, con il Covid-19 che ha provocato interruzioni nella produzione. I sottoindici della produzione, dei nuovi ordinativi in totale e dei nuovi ordini alle esportazioni sono tutti scesi in territorio negativo. La produzione è scesa per la prima volta dal febbraio del 2020". Ieri era stato diramato il Pmi manifatturiero ufficiale, che si è attestato ad agosto a 50,1 punti, scendendo dai 50,4 punti di luglio, in linea con le attese, e in fase di espansione, in quanto superiore ai 50 punti. Il Pmi non manifatturiero ufficiale, invece, ovvero il Pmi servizi, è scivolato in fase di contrazione, scendendo sotto i 50 punti fino a 47,5 punti, rispetto ai 52 punti attesi e in forte peggioramento rispetto ai 53,3 punti di luglio. La contrazione si è verificata per la prima volta dal febbraio del 2020. La Cina sta scontando le restrizioni imposte dalle autorità a causa del ritorno dei contagi Covid-19, che hanno zavorrato, come è stato sempre e ovunque, soprattutto il settore dei servizi. La veloce diffusione della variante Delta nel mondo ha indotto Pechino e altre tra le città più importanti della Cina, ad annunciare restrizioni ai viaggi e misure di lockdown, alla fine di luglio e nel mese di agosto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli