Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    39.678,54
    -286,50 (-0,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1925
    -0,0054 (-0,45%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8605
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1082
    -0,0040 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,5074
    -0,0087 (-0,58%)
     

In Cina inizia l’anno del Bufalo: sul mercato finanziario sarà un Toro?

Virgilio Chelli
·1 minuto per la lettura
In Cina inizia l’anno del Bufalo: sul mercato finanziario sarà un Toro?
In Cina inizia l’anno del Bufalo: sul mercato finanziario sarà un Toro?

Tutto pronto per il Capodanno cinese, che cade venerdì 12 febbraio. Pechino ci arriva con un’economia in ripresa dopo l’esplosione della pandemia

La chiusura della settimana dei mercati venerdì 12 febbraio 2021 coincide con l’arrivo del nuovo anno in Cina, che dal segno del Topo passa a quello del Bufalo, animale più da traino che da sfondamento come il Toro ma comunque ‘rialzista’ nella simbologia.

TASSI A BREVE SUI MASSIMI

La Banca Centrale di Pechino si prepara a fornire tutta la liquidità necessaria a finanziare i festeggiamenti, evitando il fenomeno della liquidazione di posizioni per reperire il cash che in passato ha colpito soprattutto il bitcoin. Resta il fatto che i tassi a breve viaggiano ai massimi di 6 anni, nonostante l’allentamento degli ultimi giorni, perché la stessa Banca Centrale tiene comunque le redini strette per evitare bolle del debito e degli asset a rischio.

L’ARRIVO DEGLI INVESTITORI STRANIERI

A rassicurare gli investitori c’è il fatto che nell’ultimo anno, anche a seguito della straordinaria tenuta dell’economia cinese di fronte allo shock da virus, gli investitori internazionali sono entrati massicciamente sul mercato azionario e obbligazionario cinese, tradizionalmente dominato da investitori locali. L’anno scorso l’arrivo del Topo segnò l’esplosione della pandemia aiutata dai movimenti di massa legati ai festeggiamenti, ma quest’anno le autorità stanno prendendo tutte le misure restrittive possibili per non farsi prendere in contropiede.