Italia markets open in 6 hours 49 minutes
  • Dow Jones

    30.932,37
    -469,63 (-1,50%)
     
  • Nasdaq

    13.192,35
    +72,95 (+0,56%)
     
  • Nikkei 225

    29.647,44
    +681,43 (+2,35%)
     
  • EUR/USD

    1,2095
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • BTC-EUR

    38.284,82
    -73,46 (-0,19%)
     
  • CMC Crypto 200

    924,75
    -8,39 (-0,90%)
     
  • HANG SENG

    28.980,21
    -1.093,99 (-3,64%)
     
  • S&P 500

    3.811,15
    -18,19 (-0,48%)
     

Cina: Pmi manifatturiero peggiora a gennaio, ma conferma fase di espansione

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

Nel mese di gennaio l'indice Pmi manifatturiero della Cina si è attestato a 51,3 punti, lievemente al di sotto dei 51,5 punti attesi e a un valore inferiore rispetto ai precedenti 51,9 punti. Il Pmi non manifatturiero è rallentato a 52,4 punti, dai precedenti 55,7 punti, facendo peggio dei 55 punti attesi. Il Pmi Composite è sceso così dai 55,1 di dicembre a quota 52,8 punti. I dati, pur se in rallentamento rispetto a dicembre, rimangono al di sopra della soglia di 50 punti (linea di demarcazione tra fase di contrazione dell'attività economica - valori al di sotto - e fase di espansione - valori al di sopra). A conferma di come la Cina sia riuscita a riportare una buona performance economica nel 2020, nonostante la sfida della pandemia Covid-19 è, tra le altre cose, il fatto che nel mese di novembre l'indice Pmi manifatturiero si è attestato al record in 38 anni, 52,1 punti.