I mercati italiani sono chiusi

Cina verso aumento di 10 volte limite investimenti esteri in Borsa

Cina verso aumento di 10 volte limite investimenti esteri in Borsa

Hong Kong (Cina), 14 gen. (LaPresse/AP) - La Cina sta pensando di aumentare di 10 volte il limite massimo autorizzato per gli investimenti esteri in azioni, obbligazioni e depositi bancari. Lo ha annunciato Guo Shuqing, che è a capo della Csrc, la Consob cinese. Al momento i fondi investiti da istituzioni finanziarie straniere nella Repubblica Popolare ammontano a circa l'1,5-1,6% del totale. Gran parte dei mercati azionari in Cina sono chiusi per lo stretto controllo sui capitali. Guo ha spiegato che la politica "a lungo termine" di Pechino è quella di rimuovere queste barriere e ha aggiunto che alla Cina non mancano i capitali, ma il mercato va sviluppato in modo "più aperto e inclusivo". Il numero uno dell'Authority cinese ha sottolineato che l'obiettivo "è di rendere più facile per i non residenti il commercio dei valori mobiliari nei mercati nazionali: abbiamo ulteriormente aumentare la quota di investimenti, ridotto le restrizioni e abbassato la soglia di investimento per gli schemi QFII e RQFII". Ad aprile il regolatore cinese ha alzato la quota assegnata a investitori esterni nell'ambito del programma Qualified Foreign Institutional Investor, noto come QFII, a 80 miliardi di dollari da 30 miliardi.