Italia markets close in 6 hours 15 minutes
  • FTSE MIB

    24.708,27
    -36,11 (-0,15%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.685,37
    +2,00 (+0,01%)
     
  • Petrolio

    63,06
    -0,07 (-0,11%)
     
  • BTC-EUR

    47.158,84
    -989,28 (-2,05%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.288,33
    -103,38 (-7,43%)
     
  • Oro

    1.787,90
    +7,70 (+0,43%)
     
  • EUR/USD

    1,2035
    +0,0055 (+0,46%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    29.106,15
    +136,44 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.036,48
    +3,49 (+0,09%)
     
  • EUR/GBP

    0,8669
    +0,0013 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0999
    -0,0023 (-0,21%)
     
  • EUR/CAD

    1,5015
    +0,0030 (+0,20%)
     

Cinque titoli da tenere d’occhio sui mercati emergenti

Virgilio Chelli
·2 minuto per la lettura
Cinque titoli da tenere d’occhio sui mercati emergenti
Cinque titoli da tenere d’occhio sui mercati emergenti

Le aziende che promettono bene per il 2021 secondo Kiplinger: dalla “Google russa” alla rivale cinese di Alibaba

Kiplinger, casa americana specializzata in previsioni finanziarie e advisory per l’investitore, segnala 5 titoli emergenti a larga capitalizzazione che promettono bene nel 2021. Due sono russi, uno cinese, uno di Taiwan e uno indiano.

L’INDIANA INFOSYS

Cominciamo da questo, si chiama Infosys ed ha una capitalizzazione di $77,5 mld, è un titolo growth dell’IT proiettato verso una crescita a due cifre nel 2021, specializzato nell’accompagnamento nella trasformazione digitale per una clientela business globale e vanta partnership con nomi come Daimler, Rolls-Royce e Vanguard.

DALLA RUSSIA CON YANDEX E OZON

Poi ci sono le russe Yandex e Ozon. La prima capitalizza $23,6 mld ed è nota come la ‘Google russa’, primo motore di ricerca in cirillico, offre anche email, musica, video, aggiornamenti su traffico e meteo, oltre a detenere il 62% di Yandex Taxi, joint venture con Uber Technologies. Ozon Holdings capitalizza $12,4 mld ed è invece la ‘Amazon russa’, come il colosso americano è stata fondata nel lontano 1998 ed è sbarcata sul Nasdaq lo scorso novembre con la più grande IPO emergente in America del 2020.

CINA E TAIWAN

La proposta successiva di Kiplinger è un nome noto, Taiwan Semiconductor Market, che capitalizza $632 mld. E’ leader mondiale, e dovrebbe trarre vantaggio dalla carenza di chip sul mercato globale indotta dalla spinta alla digitalizzazione a sua volta indotta dai lockdown. Alla lista non poteva mancare la Cina, con JD.com, capitalizzazione $144,3 mld, basata a Pechino, opera sia nel retail che nel B2B. i suoi competitor si chiamano Alibaba e Pinduoduo, alle quali si sta avvicinando per numero di clienti attivi: oltre 441 mln nel terzo trimestre 2020 contro i 757 di Alibaba e i 738 di Pinduoduo.