Italia markets open in 2 hours 12 minutes
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.356,86
    -306,64 (-1,03%)
     
  • EUR/USD

    1,2022
    -0,0038 (-0,31%)
     
  • BTC-EUR

    40.766,51
    +1.943,57 (+5,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    984,06
    -2,59 (-0,26%)
     
  • HANG SENG

    29.005,69
    -446,88 (-1,52%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

Cisl, Furlan lascia: Sbarra al timone

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Dalla 'postina di ferro' al leader dei braccianti agricoli della Cisl. Con l'addio di Annamaria Furlan, che formalizzerà nel prossimo consiglio generale ai vertici della confederazione di via Po, arriva Luigi Sbarra, 62 anni, attuale segretario generale aggiunto. Sbarra inizia la sua esperienza come operatore territoriale Fisba Cisl, la Federazione dei braccianti agricoli e nell'85 viene eletto Segretario Generale della Fisba di Locri. Dal 1988 al 1993 guida la Cisl del Comprensorio Locrideo per poi diventare Segretario Generale della Provincia di Reggio Calabria, dove rimane fino al 2000. In quell’anno arriva al vertice della Cisl Calabria, ruolo che ricopre fino al dicembre 2009, quando è chiamato a Roma per far parte della Segreteria Confederale Nazionale. Nell'aprile 2016 è eletto Segretario Generale della Fai Cisl Nazionale. Il 28 marzo 2018 è eletto dal Consiglio Generale Segretario Generale Aggiunto della Cisl Nazionale con delega alle politiche del lavoro, industria e contrattazione. Nato nel 1960 a Pazzano, in provincia di Reggio Calabria, è sposato, ha due figli, ed è dipendente Anas, distaccato al sindacato.

"Lascio per consentire il ricambio del gruppo dirigente della nostra organizzazione ed un nuovo percorso". Così Furlan ha spiegato davanti alla platea in videoconferenza dell'esecutivo della Cisl, i motivi del suo addio anticipato dal sindacato di via Po. "Avevo già affermato nei mesi scorsi con molta chiarezza e serenità che non mi sarei candidata al congresso confederale della Cisl", aggiunge indicando la necessità di un "nuovo percorso che deve nascere nella massima unità e con la conferma dei valori di riformismo, rinnovamento e trasparenza, che hanno caratterizzato questi ultimi sette anni. I tempi sono maturi", ha concluso.