Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    14.365,43
    +194,11 (+1,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    333,27
    -4,23 (-1,25%)
     
  • Oro

    1.788,10
    -23,10 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,1967
    +0,0054 (+0,45%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8989
    +0,0073 (+0,81%)
     
  • EUR/CHF

    1,0823
    +0,0026 (+0,24%)
     
  • EUR/CAD

    1,5540
    +0,0039 (+0,25%)
     

Cisl: via libera Camera su assegno unico buona notizia

Sen
·1 minuto per la lettura

Roma, 21 lug. (askanews) - "L'approvazione da parte della Camera del disegno di legge per l'introduzione dell'assegno unico per i figli per la Cisl una buona notizia, che apre una nuova prospettiva nelle politiche famigliari". Lo dichiara in una nota il segretario confederale della Cisl, Andrea Cuccello. "Si tratta infatti - aggiunge - di una proposta che fa parte da molti anni delle nostre richieste, all'interno di una strategia pi ampia che vuole ridare fiducia alle famiglie riconoscendone il valore nello sviluppo sociale ed economico del Paese. E ci possibile soltanto garantendo loro supporti economici e servizi adeguati, strutturali ed organici e non pi misure parziali o una tantum. Ci auguriamo che anche il Senato proceda alla definitiva approvazione del disegno di legge, ma chiediamo al contempo che si apra un confronto serrato con il sindacato, perch ci teniamo a che questa riforma sia sostanziale e non formale. Infatti necessario disegnare la nuova misura universale in modo che riconosca puntualmente le diverse condizioni socio economiche dei nuclei, garantendo equit nei trasferimenti economici. Come anche fondamentale individuare adeguate fonti di finanziamento che diano davvero a tutte le famiglie, anche a quelle dei lavoratori dipendenti, una maggiore tutela rispetto all'attuale sistema".