Italia markets open in 2 hours 28 minutes
  • Dow Jones

    31.490,07
    -1.164,52 (-3,57%)
     
  • Nasdaq

    11.418,15
    -566,37 (-4,73%)
     
  • Nikkei 225

    26.399,59
    -511,61 (-1,90%)
     
  • EUR/USD

    1,0505
    +0,0040 (+0,38%)
     
  • BTC-EUR

    27.764,11
    -871,29 (-3,04%)
     
  • CMC Crypto 200

    650,26
    -20,42 (-3,04%)
     
  • HANG SENG

    20.179,30
    -464,98 (-2,25%)
     
  • S&P 500

    3.923,68
    -165,17 (-4,04%)
     

Civibank, da Lannutti e Angrisani interrogazione a ministro Franco su Opa Sparkasse

(Adnkronos) - Un'interrogazione al ministro dell'Economia Daniele Franco per venire a conoscenza "di quali elementi disponga riguardo l'Opa" di Sparkasse su Civibank e "di quali iniziative, per gli aspetti di propria competenza, intenda intraprendere a diretta tutela dei risparmiatori dell'emittente, considerando che per gli interroganti l'operazione penalizzerebbe di fatto i soliti piccoli risparmiatori". E' quanto chiedono i senatori Elio Lannutti e Luisa Angrisani, i quali hanno depositato a Palazzo Madama l'interrogazione sull'operazione lanciata a fine 2021.

Attraverso l'l'Opa, sostengono i due parlamentari, "Sparkasse otterrebbe significative sinergie e tenuto conto che l'imponente differenza tra il patrimonio netto di Civibank e il prezzo riconosciuto ai soci comporterebbe un beneficio per Sparkasse, stimato dalla stessa banca altoatesina in oltre 180 milioni di euro, un beneficio che peraltro si trasferirebbe da una banca con sede in Friuli-Venezia Giulia in favore di una banca, e dei relativi azionisti, con sede in Alto Adige, quale è Sparkasse".

Lo scorso 9 dicembre, Sparkasse ha lanciato un'Opa totalitaria sulla Banca di Cividale, di cui detiene già il 17%. L'operazione, approvata dal board della banca altoatesina, è stata invece definita dal cda di Civibank come ostile, in quanto "tradisce le promesse di costruire una 'banca del Nord-Est capace di rispettare le identità dei territori' e potrebbe danneggiare un 'percorso di risanamento in corso da sei anni'. Per questo motivo, il 25 aprile scorso, i legali della CiviBank hanno depositato un ricorso al Tribunale dell'Unione europea in merito alle offerte pubbliche di acquisto, volontarie e totalitarie, promosse da Sparkasse, al fine di ottenere l'annullamento della decisione della Bce volta ad autorizzare un'acquisizione di una partecipazione qualificata superiore al 10% e alla successiva acquisizione di una partecipazione di controllo di CiviBank. Anche il 'Comitato soci e amici della banca Civibank', ricordano Lannutti e Angrisani, ha promosso alcune iniziative nei confronti della Banca d'Italia, della Consob e del Mef, "tutte volte a richiedere a tali autorità una valutazione in merito alla legittimità dell'agire di Sparkasse e della Fondazione Sparkasse".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli