Italia markets close in 3 hours 56 minutes
  • FTSE MIB

    24.088,51
    -364,42 (-1,49%)
     
  • Dow Jones

    33.587,66
    -681,50 (-1,99%)
     
  • Nasdaq

    13.031,68
    -357,75 (-2,67%)
     
  • Nikkei 225

    27.448,01
    -699,50 (-2,49%)
     
  • Petrolio

    64,36
    -1,72 (-2,60%)
     
  • BTC-EUR

    41.176,25
    -5.699,11 (-12,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.343,68
    -220,15 (-14,08%)
     
  • Oro

    1.814,80
    -8,00 (-0,44%)
     
  • Dólar/Euro

    1,2088
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.063,04
    -89,06 (-2,14%)
     
  • HANG SENG

    27.718,67
    -512,37 (-1,81%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.947,43
    +1,37 (+0,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,8605
    +0,0019 (+0,22%)
     
  • EUR/CHF

    1,0961
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4658
    +0,0016 (+0,11%)
     

Clessidra acquisisce Mondodelvino, punta a creare leader settore vino

·1 minuto per la lettura

MILANO (Reuters) - Clessidra Private Equity Sgr ha sottoscritto un accordo per comprare una quota di maggioranza nel gruppo vinicolo Mondodelvino, mettendo a segno la seconda acquisizione nel settore dopo la recente acquisizione di Botter, con l'obiettivo di creare un player italiano del vino.

E' quanto si legge in una nota società del gruppo Italmobiliare. Il valore dell'operazione non è stato reso noto.

"Questo investimento si inserisce nel più ampio piano di consolidamento nel settore vinicolo di Clessidra", si legge nel comunicato. "Mondodelvino costituisce, infatti, un ulteriore importante passaggio nel percorso di creazione di un leader italiano nel comparto, un player che, già considerando le due aziende in portafoglio, diventerà il primo operatore privato italiano in termini di ricavi complessivi con circa 350 milioni di euro realizzati nel 2020".

L'azienda fondata dalla famiglia Martini, tra le prime venti cantine italiane, ha chiuso il 2020 con ricavi in crescita di oltre il 6% e pari a circa 120 milioni di euro, per il 90% realizzati all'estero principalmente nel Regno Unito, in Germania, nei paesi nordici, in Canada e in Russia, si legge nella nota.

"La famiglia Martini rimarrà nella compagine azionaria e continuerà a rivestire incarichi operativi di rilievo, insieme al resto del top management dell'azienda", si legge nella nota.

(Elisa Anzolin, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)